Ecco come gli inglesi (The Telegraph), hanno descritto il simpatico assalto delle “sorelle” a Papa Francesco

‘Se lo Stanno Mangiando’: Suore di clausura sorprendono il Papa

Papa Francesco è assalito a Napoli da un gruppo di suore di clausura troppo entusiaste

Papa Francesco è stato assalito da un gruppo di suore troppo entusiaste, che hanno avuto il permesso di lasciare i loro conventi, durante la sua visita a Napoli. Le suore hanno dovuto essere frenate dall’ Arcivescovo di Napoli dopo essersi affollate intorno al Pontefice, evidentemente sorpreso, ed averlo coperto di doni e saluti.

pope-naples-7_3241235b

Il Cardinale Crescenzio Sepe e` stato sentito attraverso il microfono mentre sollecitava le suore alla moderazione e faceva commenti in un forte accento napoletano: “Sorelle. . . più tardi. . . . bene guarda quella. E queste sono quelle di clausura! immaginatevi quelle non di clausura!”, ha detto, provocando risate tra la folla riunita nella cattedrale. “se lo stanno mangiando! Sorelle. . Sorelle!”

pope-naples-nuns-2_3241233b

Le monache di clausura osservano regole di “clausura papale” e raramente lasciano i loro conventi, ricevendo i visitatori attraverso una grata. Il papa ha incontrato i sacerdoti, i leader religiosi e i seminaristi nella cattedrale di Napoli durante la sua visita di un giorno, alla città. Ha anche visitato alcuni dei quartieri più poveri, e quelli in cui imperversa la criminalita` organizzata di Napoli, ‘le roccaforti mafiose della città.’

pope-naples-5_3241234b

Centinaia di migliaia si sono riuniti in piazza del Plebiscito per dargli il benvenuto, ma pochi sono riusciti ad ottenere di più, di un vicino gruppo di suore, provenienti da sette diversi conventi di Napoli, a cui era stato dato il permesso speciale di uscire, per partecipare alla visita del Papa nella cattedrale. Dopo che la loro presenza è stata annunciata, le sorelle, emozionate dalla visita del Papa, hanno cominciato ad applaudire ed a salutare con eccitazione, da un’ala laterale della basilica, poi una mezza dozzina di loro gli e` corsa incontro, circondando il Pontefice nei loro lunghi abiti neri. Una delle suore portava un grande scatola avvolta in carta da regalo.

pope-naples-1_3241230b

Papa Francesco sorrideva, in po` confuso, mentre il personale di sicurezza ha cercato di trattenere le suore. La loro esuberanza, tuttavia, dato l’opportunita` a Papa Francesco di fare osservazioni sulla vita sacerdotale, nelle quali ha esortato i leader religiosi a vivere la loro vocazione con gioia ed entusiasmo.

Al termine della visita, il Papa ha baciato la fiala contenente il sangue di San Gennaro,  santo patrono della citta`di Napoli, che il cardinale Sepe ha poi dichiarato, essersi in parte liquefatto. Papa Francesco ha scherzato sul fatto che, poiche` il sangue era solo in parte liquefatto, tutti devono fare di più per vincere l’affetto pieno del santo ed aiutare la diffusione del Vangelo.

pope-naples-pan_3241231b

‘They are going to eat him!’: nuns stun  the Pope

Pope Francis is mobbed in Naples by a superfluity of overexcited nuns. Pope Francis was mobbed by a group of overexcited nuns, let out from their convents during his visit to Naples.

The nuns had to be reined in by the Archibishop of Naples after swarming the pontiff, to his evident bemusement, and showering him with gifts and greetings. Cardinal Crescenzio Sepe could be heard through the microphone urging restraint and making lighthearted commentary in a Neapolitan accent. “Sisters . . . Later. . . . well would you look at that. And these are the cloistered ones. Just imagine the non-cloistered ones,” he said, provoking laughter among the crowd gathered in the cathedral. “They are going to eat him! Sisters . . sisters!”

Cloistered nuns observe rules of “papal enclosure” and rarely leave their nunneries, receiving visitors through a grill. The pope was holding an event in Naples cathedral to meet priests, religious leaders and seminarians in the Naples cathedral on his one-day visit to the city. He also toured some of Naples’ poorest, most crime-infested quarters, the heartlands of the city’s mafia.

Hundreds of thousands gathered in the streets to welcome him, but few got as close as a group of nuns who had been given special permission to leave seven different closed convents in Naples to attend the Pope’s cathedral visit. After their presence was announced, the starstruck sisters broke into applause and waved excitedly from the basilica’s side wing, then a half dozen of them scurried up close, surrounding the pontiff in their long black religious habits. One carried a large wrapped present. Pope Francis smiled as staff and security personnel tried to restrain the nuns. Their exuberance, however, set the tone for Pope Francis’s off-the-cuff remarks on priestly life, in which he urged religious leaders to live their convocation with joy and enthusiasm.

At the end of the visit, Pope Francis held and kissed the vial containing the dried blood of Naples patron saint Januarius, which Cardinal Sepe then declared had partly liquified. Pope Francis joked that since the blood had only partly liquefied, they must all do more to win the saint’s full affection and spread the Gospel.

The Telegraph

Traduzione 

Simona Caruso