Un tema cruciale è quello che riguarda i collaboratori scolastici, molti istituti non riescono a trovarne. Questo è un serio problema, abbiamo sollecitato l’Ufficio Scolastico Regionale ma non ci sono state date risposte soddisfacenti” lo ha detto questa mattina Lucia Fortini, assessore regionale della Campania all’istruzione, a Radio Crc Targato Italia.

Le scuole sono luoghi sicuri – ha aggiunto – tante persone ci chiedono la chiusura, ma non hanno capito che dovremo convivere ancora per molti mesi con questo virus, occorre quindi trovare un equilibrio. È comprensibile che le scuole non se la sentando di avviare laboratori e ripopolare gli istituti di pomeriggio, ci arriveremo con il tempo”.

L’assessore è inoltre intervenuto anche sul tema della didattica a distanza “non c’è una soluzione idonea per tutte le scuole, laddove non ci sono contagi conviene quella in presenza. Un altro argomento che affronteremo in commissione istruzione è il fatto che la didattica a distanza non sia consentita al primo ciclo e questo ovviamente pone problemi per i bimbi in quarantena fiduciaria. Ci sono enormi criticità – ha concluso Fortini anche rispetto alle cattedre per il sostegno, abbiamo chiesto all’Azzolina un incremento. Speriamo di avere risposta”.