Nel corso di un’operazione coordinata dalla DDA è stato scoperto nel napoletano un ingente traffico illecito di rifiuti. Indumenti usati, accessori per abbigliamento, pezzami da lavorazione e scarti tessili, rinvenuti oggi dalla Guardia di Finanza di Napoli, che ha notificato 17 misure cautelari e sequestrato ben 12mila tonnellate di rifiuti speciali non pericolosi.

L’indagine dei finanzieri di Torre Annunziata è scattata dopo il sequestro a Pompei nel gennaio 2018, di 13 capannoni nei quali erano illecitamente ammassate 6 mila tonnellate di rifiuti speciali. A capo della banda di trafficanti c’era Filippo Nocerino, di 50 anni, catturato questa mattina. Undici componenti la banda sono stati messi ai domiciliari e per altri 6 è stato disposto l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. La misura cautelare emessa nei confronti di un 79 enne pluripregiudicato, non è stata notificata in quanto l’indagato è deceduto lo scorso 21 aprile.

A proposito dell'autore

Barbara Caputo

Post correlati