Un uomo di 51 anni incensurato è stato arrestato oggi dai carabinieri ad Auletta, nel salernitano. L’uomo aveva creato una vera e propria piantagione di marijuana all’interno di due baracche dismesse, dietro la propria abitazione, dove coltivava ed essicava piante di canapa indiana. Nel corso della perquisizione i militari hanno sequestrato 171 esemplari, circa mezzo chilo di droga, 63mila semi e tutto il materiale necessario per un mercato di spaccio che sarebbe valso all’uomo oltre 100mila euro di introiti. 

L’uomo è ora accusato di coltivazione illecita e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.