Scontri tra tifoserie avversarie, ieri, nel casertano, dove il direttore della società dell’Afragolese e un supporter dell’Albanova hanno avuto la peggio. E’ successo a Casal di Principe, provincia di Caserta, prima del calcio di inizio di una partita, valida per il campionato di Eccellenza. Il match si è poi svolto regolarmente e si è conclusa con la vittoria della formazione afragolese. Le due tifoserie sono venute in contatto nel piazzale dello stadio. In quel momento c’erano solo i carabinieri a controllare i tifosi, trattandosi di un match non segnalato come a rischio scontri.

In particolare il direttore generale della squadra di Afragola ha riportato la frattura di un femore, mentre un supporter del team napoletano è stato ferito due volte, in maniera non grave, con un’arma da taglio. In rinforzo ai militari sono arrivati anche gli agenti della polizia di Stato provenienti dal posto fisso di Casapesenna e dal commissariato di Aversa.

“Mi sento tradito dai miei tifosi. Ho visto scene di guerriglia urbana che a Casal di Principe non siamo abituati a vedere; ho addirittura visto a terra il direttore generale dell’Afragolese Pannone, un uomo di 80 anni. La mia avventura all’Albanova finisce qui”, ha dichiarato il patron dell’Albanova, al termine del match, che ha annunciato le proprie dimissioni