Continua il momento magico dello schermidore napoletano che, dopo aver completato una sorprendente striscia di vittorie, scrive anche un nuovo capitolo di storia della Federazione Italiana Scherma.
Il giovane atleta posillipino, infatti, non pago dell’oro iridato individuale conquistato solo due giorni fa, ha bissato il successo vincendo, insieme ai
compagni di team Affede, Bonsanto e D’Armiento, anche il Campionato del Mondo a squadre e regalando all’Italia un titolo che non era mai stato conquistato da
nessun azzurro in passato.
La grandiosa impresa è iniziata con il facile successo su Hong Kong, per poi proseguire con la sfida ben più difficile con la Germania regolata per 45-43.
Giunti in semifinale, gli azzurri hanno affrontato un sorprendente Canada, superandolo per 45-36, per ritrovarsi, poi in finale, contro la temibile Russia.
Qui Luca Curatoli ha compiuto il suo capolavoro, trascinando i suoi compagni e concludendo con un incredibile parziale di +13 stoccate.
“Luca ha reso orgogliosa tutta la sezione – ha affermato il Maestro Leonardo Caserta – non solo ha dimostrato una grandissima tecnica ma anche un eccezionale coraggio. Nei momenti più delicati è rimasto solido e ha saputo trascinare tutta la squadra da vero leader, riportando sempre il punteggio in vantaggio”.
Ora tutta la sezione scherma del CN Posillipo aspetta il ritorno del “collega” per festeggiare questa storica doppietta.