Cosa accade quando un giovane riceve, nel ventunesimo secolo, in eredità un pezzo di terra comprato dal bisnonno coi soldi guadagnati da emigrante in America, più di 100 anni prima? Accade che decide di doversi meritare quel lascito e fa lo stesso viaggio epico e poetico degli emigranti con la valigia di cartone, da Napoli ad Ellis Island. Le sensazioni di quel viaggio ispirano al giovane un’opera teatrale. Nasce così Ellis Island di Maurizio Igor Meta, in programma sabato 27 gennaio 2018 alle ore 21,00 al Teatro del Centro Sociale di Pagani, per la seconda serata di Scenari pagani.

Alle 20.30 tradizionale AperiSpettacolo “Tarallucci e Vino” a cura di Ritratti di Territorio della giornalista Nunzia Gargano. Il viaggio ragionato tra le eccellenze enogastronomiche campane vede protagonisti l’Associazione Amici di Villa Calvanese, che proporrà i piatti della tradizione dell’Agro Nocerino Sarnese, i tarallucci del Panificio Malafronte di Gragnano e il vino del main partner Vini Santacosta di Torrecuso (BN).

La rassegna di teatro e musica promossa da Casa Babylon Teatro, con la direzione artistica di Nicolantonio Napoli, propone alle 21.00 di sabato sera uno spettacolo che è ispirato dal viaggio della vita di Maurizio Igor Meta, che è autore e protagonista dell’opera. 

Il 19 novembre 2015 parte in nave cargo dal porto di Napoli per ripercorrere i passi del bisnonno, che nel novembre del 1890 decise di partire per gli Stati Uniti dove lavorò con pala e piccone per la Pennsylvania Railroad. Parte a novembre sia per l’alto valore simbolico sia per avvicinarsi quanto più possibile alle condizioni del nonno.In nave frequenta i luoghi che gli emigranti vivevano quotidianamente, come il ponte di coperta. Durante il viaggio non utilizza né internet né il telefono, nemmeno all’arrivo a Port Elizabeth, avvenuto come per l’avo dopo ventuno giorni di navigazione, e scrive una lettera a casa per avvisare del suo arrivo. A New York, per tre mesi abita le medesime strade dove l’antenato visse, attraversando gli stessi luoghi, tra cui Ellis Island, la Battery e il Lower East Side, fino a camminare lungo le rotaie, alcune abbandonate, delle ferrovie alla cui costruzione ha probabilmente lavorato. Partendo dalle sensazioni avute nel ripercorrere il suo cammino, e combinandole con le ricerche storiche sulla vita degli immigrati italiani, Maurizio Igor Meta costruisce una drammaturgia che evoca il momento della partenza, il viaggio in nave, l’arrivo ad Ellis Island, la fatica sulle rotaie, fino al ritorno alle origini, in un Viaggio epico e poetico che usa, in particolare, gli antichi e “semplici” strumenti della voce e del corpo, coniugando la dinamica del movimento con la musicalità della parola. Ellis Island è un progetto multidisciplinare che comprende il viaggio, il solo teatrale, un documentario, un libro e una mostra fotografica.

segreteria e botteghino Casa Babylon telefono/Fax 081 5152931

lunedì – giovedì – venerdì – sabato, ore 16.00/20.00