Per prendersi cura adeguatamente del giardino è necessario scegliere il tagliaerba attinente. Selezionare quello che può fare al caso nostro (viste le tante tipologie in commercio sia con che senza motore) non è poi così semplice e bisogna valutare più aspetti. Tra cui il più importante è senza ombra di dubbio la grandezza del prato. Valutando proprio questo parametro capiremo quali sono le tipologie ideali. E per ulteriori approfondimenti sulla scelta da effettuare si può visitare il sito tagliaerba-top.com.

Quale rasaerba scegliere per un giardino piccolo?

Se si ha un piccolo giardino non è necessario optare per i rasaerba più potenti, ovvero quelli a scoppio. Se non si hanno problemi di schiena e non spaventa lo sforzo fisico, la soluzione più economica e anche la più ecologica è quella di optare per i rasaerba elicoidali non motorizzati. L’unico “inconveniente” usando tali macchinari deriva dalla necessità di dover passare anche più volte nella stessa zona di taglio.

Per i giardini piccoli può andar più che bene anche il rasaerba elettrico. In questo caso si fa un minore sforzo fisico, ma la nostra libertà di movimento è limitata dalla presenza del filo di alimentazione. Inoltre, per l’utilizzo di tali macchinari è necessario dotarsi di apposita prolunga, visto che il cavo di alimentazione non basterà per arrivare in ogni punto del nostro giardino.

Se si desidera la stessa libertà che offre il rasaerba elicoidale senza motore ma si desidera pure lo stesso vantaggio che offre il tagliaerba elettrico, allora la soluzione migliore è il rasaerba a batteria. Nessun filo e un motore che viene alimentato dalla nuove batterie a litio che, rispetto a quelle al nichel, si possono ricaricare anche se non completamente scariche (nessun effetto memoria), sono più leggere, più sicure e, anche se non dovessi usare il tagliaerba per molto tempo, rimarranno comunque cariche.

Tra i modelli a batteria più moderni vi sono i robot tagliaerba. In questo caso si toglie all’operatore ogni compito di rasatura. Questi robot, una volta impostato il funzionamento e installato il cavo perimetrale nei limiti del giardino (per far comprendere al macchinario l’area dove dovrà rasare), lavorano in modo autonomo. Alcuni modelli non necessitano nemmeno dell’installazione del filo perimetrale, quindi sono subito pronti all’uso.

Quale tagliaerba scegliere per giardini di grandi dimensioni?

Per i giardini più grandi la soluzione migliore è rappresentata dai tagliaerba a scoppio. E se il terreno presenta pendenze piuttosto ripide, si può evitare di fare sforzi fisici optando per i modelli trazionati. In tal caso l’operatore non deve più spingere il macchinario ma semplicemente guidarlo nella giusta direzione. In alcuni modelli si può anche regolare la velocità.

Di certo i rasaerba a scoppio sono poco ecologici e molto rumorosi, per questo (anche per i giardini grandi) stanno trovando sempre più spazio i rasaerba con potente motore a doppia batteria, così da garantire una durata di utilizzo idonea per non interrompere il lavoro proprio sul più bello. Quest’ultimi sono di certo i macchinari più ecologici e non sono rumorosi. Non richiedono nemmeno la stessa manutenzione che invece è necessaria e ordinaria nei modelli a benzina.

Anche i moderni robot rasaerba sono in grado di occuparsi di un giardino di grandi dimensioni, l’importante è accertarsi prima (leggendo le caratteristiche del prodotto) che il macchinario sia in grado di coprire l’intera superficie.

A proposito dell'autore

Post correlati