Questa mattina si sono aperte le porte del carcere per don Michele Mottola, ex parroco di Trentola Ducenta, con la pesantissima accusa di pedofilia. Il sacerdote avrebbe abusato di una bambina di soli 10 anni.

L’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Napoli Nord è stata notificata al prelato dagli uomini del Commissariato di Aversa, coordinati dal dirigente Vincenzo Gallozzi. Don Michele Mottola era già stato allontanato dalla parrocchia il 25 maggio scorso dal vescovo Spinillo, con un “Decreto di sospensione immediate” e nei suoi confronti era stato avviato anche il procedimento per sottoporlo al processo giudiziario canonico. La stessa curia di Aversa aveva segnalato i fatti alla Procura, affinché accertasse anche le eventuali responsabilità penali. La vicenda era partita da un gruppo di fedeli della parrocchia che avevano accompagnato la mamma della ragazza presso gli uffici della Curia vescovile per raccontare i fatti direttamente al vescovo di Aversa. Il caso era stato ripreso dal programma di Italia 1 Le Iene il 3 novembre scorso, quando erano stati intervistati i genitori della ragazzina vittima del sacerdote.