Inizieranno tra circa un’ora nel quartiere napoletano di Scampia, i lavori per l’abbattimento della vela Verde. Ci vorranno 40 giorni per cancellare dallo skyline della periferia partenopea un altro pezzo del simbolo di questo difficile quartiere: un colosso di cemento, diventato simbolo di Gomorra, è alto 45 metri, lungo 70 e largo 26.

L’escavatore cingolato da 130 tonnellate e di oltre 52 metri di altezza, demolirà la struttura con una grande pinza oleodinamica. Si parla di circa 50 mila metri cubici di materiale in un’area coperta di 1800 metri quadrati. Ci saranno a supporto un altro escavatore di grandi dimensioni e altri più piccoli, che staccheranno pezzo per pezzo, le parti dell’edificio.

Le operazioni inizieranno con la demolizione delle parti laterali della Vela, poi, quella più grande procederà centralmente con la tecnica ” top- down“, fino alla superficie esterna della pavimentazione del livello più basso. Durante le operazioni gli idranti posizionati a ridosso della struttura spruzzeranno acqua per contenere le polveri originate dalla demolizione.