Le manette sono scattate all’alba di oggi, a Marano, nel napoletano: Tra gli arrestati Nicola Raimondo, Michele Marchesano e Vincenzo Polverino, rispettivamente cognato e cugino di Giuseppe Polverino, alias ‘o Barone. Nella rete del blitz scattato oggi, sono finiti soggetti tutti affiliati o contigui al clan Polverino. Sequestrate anche due attività commerciali, un bar ed un centro scommesse del valore di 500 mila euro, intestati a un prestanome, riconducibile al clan

I reati ipotizzati sono di associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti, intestazione fittizia di beni, aggravati dal metodo mafioso. L’indagine è coordinata dai magistrati della Direzione distrettuale antimafia di Napoli. Ad eseguire le misure i carabinieri del comando provinciale di Napoli.