Sanremo 2015, l’edizione targata Carlo Conti

Ci siamo. Il 65° Festival di Sanremo è iniziato martedì 10, con ultima serata sabato 14 febbraio 2015.
L’enorme macchina intrattenitiva della kermesse canora più famosa d’Italia – presentata quest’anno da Carlo Conti, affiancato dalle cantanti Emma Marrone e Arisa, e dall’attrice e conduttrice televisiva spagnola Rocío Muñoz Morales – dopo lunghi mesi di preparazione, vede alternarsi sul palco del Teatro Ariston 20 Campioni e 8 Nuove Proposte della canzone italiana.
Un cast molto assortito, quello di questa 65° edizione, dal duo comico Biggio e Mandelli (con il brano “Vita d’inferno”) al grande ritorno di Alex Britti (“Un attimo importante”), Nek (“Fatti avanti amore” e Raf (“Come una favola”); dagli idoli delle teenager Dear Jack (con “Il mondo esplode tranne noi”) e il vincitore di X Factor Lorenzo Fragola (“Siamo uguali”) all’inedita coppia Grazia Di Michele-Mauro Coruzzi (in arte Platinette) (con il brano “Io sono una finestra”); dai tre “tenorini” de Il Volo (“Grande amore”) alla star internazionale Lara Fabian (“Voce”).
Tanti anche – tra smentite e conferme – i superospiti italiani e internazionali presenti durante le 5 serate del Festival: Tiziano Ferro, Gianna Nannini, lo chef Joe Bastianich, la vincitrice dell’ultimo Eurovision Song Contest Conchita Wurst, il ct Antonio Conte e il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero, Biagio Antonacci, Enrico Ruggeri, il dj francese The Avener, Alessandro Siani, la band Imagine Dragons, Ed Sheeran, solo per citarne alcuni.
Attesissimi per la prima serata sono stati Albano e Romina, che tornano ad esibirsi insieme sul palco dell’Ariston dopo 24 anni (canteranno “Felicità”, “Cara terra mia”, “Ci sarà”).
Presente anche Fabrizio Pulvirenti, il medico di Emergency, che ha raccontato la sua esperienza in Sierra Leone e della sua guarigione dall’ebola.
Nella prima serata, anche gli omaggi a Pino Daniele, Mango e Giorgio Faletti.

Vincenzo Simoniello