E’ rapido l’occhio che scorre la sabbia,
granello a granello, scorpione a scorpione.
Velenoso, è nell’anima del tentatore.
Assetato di pietrificate emozioni,
giglio macchiato e dall’odore acre: sadico!
Dottrina del vero fra le mura del vizio…
violento bercio fra detriti umani,
nascoste lordure in sacri vestite.
Vestali assottigliate, lacrime negate,
è più forte la carne e non l’anima pura.
Crisalide di emozioni, baco di sentimenti…
tormenti indefiniti perché non di umana comprensione.
Bestia, è il coltello lordo sul bianco panno,
è il ladro giudice di un assassino
creduto innocente e rilasciato, uccisore di ladri.
Bestia, è il pensiero sporco di invidia in corpo di angelo,
è la luce artificiale affamata di mondo
portata all’eccesso d’umanità, lampadina bruciata.
Finzione è il dio mai nominato per rispetto,
detrito mai ripulito per abitudine: sociale gemito.
Verticale sentimento sempre in ascesa,
sempre troppo in basso, scalini scivolosi di maldicenze.
Frugale deposito sulla coscienza del mentecatto,
che intrepido attraversa i sogni e non una stanza…
sua è la forza, la baldanza e l’inchiostro sulle condanne,
protetto dagli scudi di una ancor più infima corte:
gogna è il suo supplizio, lascivia il suo premio.
Azzerato, è il nuovo inizio.

Francesco Quaranta è nato a Napoli. Nonostante l’indole, segue un percorso di studi tecnici. Riservato e di poche parole, ma socievole e curioso al contempo, ha collaborato con portali online dedicati alla poesia. Vive fra Parigi e Napoli, due città per certi versi gemelle e contraddittorie, piene di fascino, amore, ironia e speranza che riversa interamente nei suoi scritti.

Farepoesia” è uno spazio interamente dedicato ai versi scritti da Voi. Chiunque voglia far conoscere le proprie poesie, aforismi, racconti e chi lo desidera una breve biografia, può inviare tutto – in formato word – a info@napoliflash24.it.  Durante la settimana, saranno selezionate e pubblicate alcune poesie sulla nostra testata online, sulla pagina Facebook di Napoliflash24  e sulla pagina Twitter del nostro sito. Lo scopo di questo spazio poetico, è quello di far conoscere i poeti e gli scrittori tra i nostri lettori. Tutti possono “Farepoesia“, attendiamo solo di leggere i vostri versi e pubblicarli. A fine anno 2019, sarà possibile inoltre partecipare ad un concorso: i testi saranno selezionati da una giuria e premiati con una targa premio. “Farepoesia” sarà uno spazio che permetterà a chiunque, di esprimersi attraverso l’arte poetica. Chi non ha mai provato un’emozione davanti ad un tramonto, o pianto per la nascita di un figlio, o amato tanto fino a soffrirne? Tutti hanno la poesia dentro, dovete solo portarla alla luce.  Trasmettere significa portare alla luce.