Al Trianon Viviani dal 15 al 20 febbraio Tutto il mare o due bicchieri?

Il vero tesoro di San Gennaro è il suo sangue, testimonianza perenne del suo martirio, ma anche e soprattutto simbolo di fede, di scienza per coloro che vi danno una spiegazione scientifica e  persino fantascienza per coloro che non ci credono.

Il Vice Commissario di Polizia Ercole Portone (Stefano Sarcinelli): giunge in piena notte nel Duomo di Napoli perché qualcuno ha trafugato le ampolle con il sangue di San Gennaro! Le indagini tuttavia non fanno molti progressi  per via delle divertenti e sconclusionate testimonianze di Angiolino Spertoso (Eduardo Tartaglia), aiutante del sagrestano ed unico testimone, sostenuto dalla moglie Lucia (Veronica Mazza) affetta, tra l’altro, dalla Sindrome di Tourette e dall’amico Gerardo (Franco Pinelli), anche lui affetto da esilaranti problemi grammaticali. Eliminate tutte le ipotesi più ovvie, (terrorismo islamico, Camorra, Mitomania, furto a scopo estorsivo …), il commissario arriva all’incredibile conclusione  secondo cui chi si è impossessato del Preziosissimo Sangue lo ha fatto con lo scopo folle di clonare San Gennaro.

E così si parte per un paradossale volo pindarico partorito dalla mente fantasiosa di Angiolino Spertoso dove San Gennaro diventa un vero e proprio Super Eroe con  super poteri che userà a difesa della città, per guarire i malati su scala mondiale. Difensore della fede cristiana che prende sotto di se tutte le altre dottrine new age e le altre religioni. Ma è solo nell’interesse del bene mondiale che è stato rubato il sangue? O ci sono invece motivazioni più personali?  Ma è proprio di un San Gennaro in carne ed ossa quello di cui il mondo ha bisogno? O del miracolo che ogni volta che avviene alimenta la fede?

Non è dopotutto la fede che fa i miracoli?

La nuova commedia di Eduardo Tartaglia racconta  una vicenda si grottesca e surreale, ma ad una più attenta analisi rivela le insanabili contraddizioni della nostra epoca, un’epoca in cui scienza e fede sono sempre più ai ferri corti e la fede sta perdendo sempre più campo. L’ironia i giochi di parole sono tratti distintivi e caratteristici  della grande tradizione della commedia napoletana che, tra una risata e l’altra rivela i lati più intimi e vulnerabili di un popolo dalla cultura millenaria.

Al Trianon Viviani, l’operazione San Gennaro di Eduardo Tartaglia

Con «Tutto il mare o due bicchieri?» l’autore e regista è protagonista con Veronica Mazza di una commedia sulla clonazione del santo patrono

Tutto il mare o due bicchieri?

commedia scritta e diretta da Eduardo Tartaglia

con Franco Pinelli e Pino L’Abbate e con la partecipazione di Stefano Sarcinelli

sabato 17, ore 21

domenica 18, ore 18

lunedì 19, ore 21

Teatro Trianon Viviani
piazza Vincenzo Calenda, 9 – 80139 Napoli
tel. 081 2258285 | fax 081 0124472
http://www.teatrotrianon.org/

Simona Caruso