San Gennaro ha fatto il miracolo. L’annuncio del cardinale Crescenzio Sepe è stato dato alle 10,10 in una Cattedrale gremita di persone. «San Gennaro è vivo nel suo sangue, questo significa che ama Napoli» ha detto il Cardinale, mostrando l’ampolla ai fedeli. Presenti, seduti in prima fila, il sindaco De Magistris e Aurelio De Laurentis.
La mattinata religiosa dedicata al Santo Patrono di Napoli è iniziata con la Santa Messa alle ore 8 e con la Lettura, alle ore 9, della vita di San Gennaro, Vescovo e Martire della Chiesa Cristiana.
Carico di misticismo il momento in cui dalla Cappella del Tesoro, all’interno del Duomo, è stata prelevata l’Ampolla contenente il sangue del Santo, che si è poi sciolto, compiendo il miracolo.
Una folla di fedeli e devoti ha accolto il Busto, portato in processione sull’altare maggiore. Alla fine della cerimonia Sepe ha fatto un annuncio eccezionale: il 21 marzo papa Francesco sarà a Napoli. Nella sua visita, fra i molti impegni, pranzerà con i carcerati di Poggioreale, incontrerà i malati e visiterà una delle periferie della città.
Assunta Lutricuso

010306