Coinvolto nella operazione Tortuga è stato scarcerato dal GIP di Salerno, Narcisse Bazie, 44 anni domiciliato a S.Arpino. L’uomo, originario della Costa d’Avorio, era stato sottoposto agli Arresti Domiciliari, nell’ambito di una operazione condotta dalla DDA di Salerno. Una indagine che aveva portato il GIP di Salerno ad emettere una serie di misure cautelari che avevano interessato soggetti di diverse province, Salerno, Avellino, Caserta e Napoli.

I soggetti ritenuti responsabili a vario titolo sono 69 per i reati di peculato, corruzione, favoreggiamento personale, falso, traffico di influenze illecite, accesso abusivo a sistemi informatici, ricettazione, contrabbando e traffico internazionale di rifiuti, commessi nel Porto commerciale di Salerno. Il provvedimento cautelare emesso riguardava 17 funzionari doganali, 6 funzionari sanitari, 22 spedizionieri doganali, 10 operatori portuali, 2 avvocati, un dipendente amministrativo in servizio presso la Procura della Repubblica di Salerno, un militare della Guardia di Finanza e 10 privati.