Un ingente carico di pomodori secchi di origine tunisina, è stato sequestrato al porto di Salerno da parte dei funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli. Posti i sigilli su 2.540 cartoni, oltre 15 tonnellate di prodotto, che riportavano sulle confezioni il tricolore, ma in realtà si trattava di prodotto proveniente dall’Africa.

I pomodori erano destinati ad una nota azienda campana. L’importatore, scoperto e denunciato nel tentativo di raggirare i funzionari delle Dogane, aveva depositato una relazione tecnica attestante che la merce importata era etichettata regolarmente, con l’indicazione di origine extra Ue.