All’alba di oggi è scattata una vasta operazione antidroga che ha interessato i comuni di Salerno, Battipaglia, Pontecagnano Faiano, Bellizzi, Acerno, Montecorvino Pugliano, Cava dei Tirreni, e Lanciano in provincia di Chieti.

L’intervento è stato condotto congiuntamente dalla Squadra Mobile della Questura di Salerno e dal Reparto Operativo del Comando Provinciale carabinieri di Salerno, supportati dal 7° Nucleo Elicotteri di Pontecagnano e del Nucleo Cinofili di Sarno. Le forze dell’ordine hanno eseguito un’ordinanza di misure cautelari nei confronti di 37 indagati di cui 30 in carcere e 7 arresti domiciliari.

I destinatari del provvedimento sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti aggravata dall’aver agito al fine di agevolare le attività delle associazioni camorristiche De Feo e Pecoraro, attivi nel salernitano. Le attività investigative, avviate nel 2017, sono state condotte attraverso intercettazioni telefoniche ed ambientali e hanno permesso di acquisire decisive fonti di prova a carico delle persone arrestate. Da lì sono partite intercettazioni, perquisizioni e sequestri, che hanno consentito di catturare i responsabili in flagranza di reato.

Lo spaccio di droga nella sola piazza di Pontecagnano Faiano, fruttava un giro d’affari di circa 60mila euro settimanali. Ingenti i quantitativi di stupefacenti tra cocaina ed hashish sequestrate, oltre ad armi e munizioni.