Sarà un sabato in musica, e precisamente musica corale a Salerno, a partire dalle ore 10, per la decima edizione del Salerno Festival, organizzato dalla Federazione nazionale dei cori Feniarco in collaborazione con l’Associazione Regionale Cori Campani, con il sostegno del Comune di Salerno e del Mibac e con il patrocinio di Comune di Amalfi, Diocesi di Salerno Campagna Acerno, Diocesi di Amalfi Cava de’ Tirreni, Fondazione Ravello, Camera di Commercio di Salerno, Parrocchia di S. Maria Assunta Ravello.

Le trenta formazioni corali, ospiti della rassegna, studieranno e canteranno sin dal mattino: alle ore 10, infatti, al Complesso di Santa Sofia ci sarà il workshop “Laetantes et tripudiantes. Canti e balli tra Medioevo e Rinascimento” tenuto da Vladimiro Vagnetti, diplomato in oboe, didattica della musica, direzione di coro e musica antica. Alle ore 17, nel Salone dei Marmi di Palazzo di Città ci sarà il concerto speciale pensato per festeggiare il decimo anniversario del festival. Dopo l’esibizione del Coro Giovanile Campano diretto da Giuseppe Lazzazzera e del Chamberchoir of the University of Arts di Brema (Germania) diretto da Friederike Woebcken, il coro A.R.C.C. eseguirà per la prima volta dopo mesi di studio la composizione “Five days that changed the world” del compositore inglese Bob Chilcott. A dirigere i cantori sarà Giuseppe Lazzazzera, coadiuvato al pianoforte da Sergio Avallone, Patrizia Bruno e Giovanna Petitto e ai timpani da Gerardo Sapere. Alle 18.30 sulla scalinata del Comune di Salerno ci sarà il concerto aperitivo con i cori: ConArte di Roma diretto da Paolo Teodori, Coro polifonico AVivavoce di Quarto (Na) diretto da Antonello Cipriano e Coro Choraliter di Taranto diretto da Pierluigi Lippolis. Alle 19.30 nel Salone Genovesi della Camera di Commercio si potranno ascoltare il Nausicaa Choir di Baronissi (Sa) diretto da Giuseppe Lazzazzera; il Bormio Young Vocal Ensemble di Bormio (So) diretto da Davide Riva ed il Rauma Musikkskoles Ungdomskor di Åndalsnes (Norvegia) diretto da Torkil Klami. Alle 20.30 negli spazi del Complesso di Santa Sofia concerto con Ignite Gospel Choir di Galway (Irlanda) diretto da Keara Sheeran, Corale Santa Margherita di Usmate (Mb) diretta da Gabriele Villa, Daltrocanto di Salerno diretto da Patrizia Bruno e Coro polifonico C. Monteverdi di Bono (Ss) diretto da Salvatore Virdis. Alle 21.30 ancora tanta musica corale al Teatro Pasolini con Caserta Nova Ensemble di Casagiove (Ce) diretto da Fortunata Cinque, Coro Doria di Chiaramonti (Ss) diretto da Salvatore Moraccini e Coro Sui Generis di Pontecagnano Faiano (Sa) diretto da Gennaro e Maria Rivetti. Alle 23 la giornata corale volgerà al termine con il night concert in spiaggia. All’Arenile di Santa Teresa avremo, infatti, i Joyfull Singers di Sapri (Sa) diretti da Elena Spano e quindi il Coropop di Salerno diretto da Ciro Caravano.

Domenica 7 luglio, come da tradizione, i cori animeranno le sante messe e precisamente a Napoli nella Cattedrale di Santa Maria Assunta, alle ore 11.00, ci sarà il Chamberchoir of the University of Arts di Brema (Germania); a Salerno nella Chiesa di Maria Santissima del Carmine alle ore 10.45 ci sarà il Coro Doria di Chiaramonti (Ss), nella Chiesa del Sacro Cuore di Gesù alle ore 11.00 ci sarà la Corale Santa Margherita di Usmate (Mb) e al duomo di San Matteo alle ore 12.00 il Coro polifonico C. Monteverdi di Bono (Ss).