Una nuova compagnia sarebbe pronta a giocarsi la partita dell’aeroporto di Salerno: si tratterebbe della maltese HelloFly. La compagnia aerea ha fatto sapere che “su richiesta dei principali operatori locali, in questa fase impegnati nella programmazione dei pacchetti vacanze nel Mediterraneo e dei pellegrinaggi nelle mete più note del turismo religioso” ha fatto atterrare lo scorso 19 febbraio nell’aeroporto Costa d’Amalfi un velivolo.

L’aeromobile atterrato, un Saab 340, ha 33 posti su 37 massimi, operato dal vettore estone Nyxair, titolare del COA – certificato di operatore aereo, con cui HelloFly farà a breve il suo debutto nei cieli europei.

L’azienda fa sapere che “l’aeromobile sarà a disposizione di tour operator, aziende e broker di altre regioni per volare come charter ad hoc con riposizionamento sui principali aeroporti italiani”. Non sarà una ‘toccata e fuga’: l’aereo farà base a Salerno.

Nello scalo salernitano saranno presto attivate una line station ed una part 145 per le manutenzioni; si attiveranno delle postazioni e ruoteranno almeno due equipaggi. Attraverso Salerno, HelloFly si candida così a diventare un partner di riferimento per il mercato del sud della Campania. Il Saab 340 è un aeromobile turboelica dalla lunghezza di 20 metri, una velocità media di circa 530 chilometri/ora ed una autonomia di 1.550 chilometri.

Tale sviluppo si inserisce nelle strategie operative della società di gestione. In attesa che la ‘politica’ faccia il suo corso, che si sblocchino i fondi ministeriali per il rifacimento della pista e dell’aerostazione, Salerno dimostra che si può volare dall’aeroporto anche senza forme pubbliche di accompagnamento economico-finanziario.