Il cuore della piccola Alessia si è fermato ieri al Santobono, dov’era ricoverata dal 23 gennaio 2007, quando fu investita nel parcheggio di un centro commerciale a Sala Consilina, nel salernitano. La bimba era assieme alla nonna al momento della tragedia e da allora non si è mai più risvegliata dal coma. Aveva 3 anni appena e ha trascorso gran parte della sua breve vita intubata all’ospedale di Napoli.
Fu soccorsa e trasportata d’urgenza all’ospedale Curto di Polla ma le condizioni disperate, spinsero medici e familiari a trasferirla all’ospedale Santobono di Napoli, affinché potessero curarle i traumi subiti.