Un suggestivo borgo rurale a confine tra il territorio casertano e quello beneventano, Squille, frazione di Castel Campagnano. Il caratteristico borgo, che si affaccia su una vallata completamente immersa nel verde, avrà nella sua piazzetta appena ristrutturata anche uno spazio riservato a circa 30 espositori che per l’occasione porteranno in piazza le eccellenze dell’Alto Casertano.

E dal piacere per gli occhi al piacere per il palato il passo è breve, tanto che per questa edizione la novità sta nei piatti proposti, ovviamente tutti rigorosamente a base di asparagi.

Primi autoctoni come per esempio le caserecce con guanciale e asparagi; pasta con fagioli, cotiche e asparagi e i garganelli al ragù e asparagi, affiancheranno sperimentazioni nuove e meno locali quali il risotto con zafferano, salsiccia e asparagi, le trofie asparagi e spek e i paccheri alla norcina con asparagi. Mentre secondi tipicamente casertani quali il brasato al vino pallagrello e asparagi e il filetto di maialino con asparagi affiancheranno una vera e propria eccellenza del territorio: la carne marchigiana della Fattoria Della Rocca di Caiazzo.

Lo stracotto di marchigiana con asparagi e l’hamburger di marchigiana, saranno la chicca a chilometro zero. Ma questi sono solo alcuni dei piatti che propone il ricchissimo menù. “Il nostro obiettivo – fanno sapere all’Associazione Silla – è puntare sulla qualità e sull’accoglienza”.

CASTEL CAMPAGNANO – I fornelli sono già accesi e lo staff dell’Associazione Silla è già pronto per il grande evento. Comincerà questa domenica, 23 aprile, infatti, la sedicesima edizione dell’ormai famosa Sagra degli Asparagi a Squille.

Le date da segnare sul calendario sono 23-24 e 25 aprile e 29-30 aprile e 1 maggio.

A proposito dell'autore

Romina Sodano

Esperta enogastronomica, docente, pubblicista, conduttrice, video reporter, sommelier e assaggiatrice ONAF. Titoli professionali conseguiti a Roma, Verona e Milano, in pasticceria, panificazione, lievitazione e cioccolateria . Laurea in Economia Aziendale e gestione delle imprese, innamorata del Marketing. Project Manager Adaline Agency. Delegata Campania della FIMAR (Federazione Italiana Management della Ristorazione). Responsabile Campania della Guida Mangia e Bevi. CEO di Le stanze della cultura S.a.s di Romina Sodano & Co. "Sono una ribellione alla statistica, i numeri non possono definirmi e la letteratura non osa raccontarmi." La mia passione? La natura che fa il suo corso. Il territorio ci identifica in ciò che siamo!

Post correlati