Sarà inaugurata sabato 12 ottobre al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa Eruzioni del Gusto, l’evento enogastronomico promosso dall’associazione culturale Oronero – dalle scritture del fuoco. All’interno del museo napoletano, insieme a rappresentanti delle istituzioni, giornalisti, scuole, si alzerà il sipario sulla II edizione della manifestazione legata al vino. Dopo la visita del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che nei giorni scorsi ha scoperto la targa celebrativa dell’inaugurazione della prima ferrovia realizzata sul territorio italiano, all’epoca Regno delle Due Sicilie il 3 ottobre 1839, Pietrarsa si prepara ad ospitare dal 12 e fino al 14 ottobre degustazioni, show coking, convegni, mostre fotografiche e multimediali, con particolare riguardo al vulcanesimo e al cibo come fattore di sviluppo economico sostenibile. Anche il mare, la pesca sostenibile e le aree vulcaniche sommerse saranno al centro della tre giorni con l’intervento della Regione Campania e il FEAMP (Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca dell’UE). Presente anche la Fondazione Dohrn per gli aspetti legati al mare.

Si comincia sabato con degustazioni di prodotti tipici di eccellenza della gastronomia dei territori vulcanici (e non) dell’Italia e dei grandi vini italiani in collaborazione con l’AIS Associazione Italiana Sommelier. Ai tavoli anche assaggi di pizza napoletana in collaborazione con l’Associazione Pizzaiuoli Napoletani e dolci tipici della tradizione. Il percorso sarà scandito da tappe alle mostre: nei padiglioni del Museo sarà possibile ammirare le foto di Gino Ambrosio (viaggiatore/reporter testimonial di Oronero, tra i pochi al mondo ad aver scalato gran parte dei vulcani), immagini delle aree marine vulcaniche, all’artigianato made in Italy. Tra le novità anche il “container restaurant” alimentato ad energia rinnovabile realizzato da Italia Power. Il presidente di Oronero Carmine Maione dice: ”Con Eruzioni del Gusto anche la Campania si inserisce a pieno titolo nel panorama dei grandi eventi nazionali e internazionali e lo fa in modo originale. I territori vulcanici del nostro Paese con la loro cultura e l’immenso patrimonio enogastronomico si confermano un grande attrattore turistico. Con Oronero – dalle scritture del fuoco continueremo a lavorare in questa direzione con grande attenzione alla sostenibilità”.

A proposito dell'autore

Crema e Amarena

Amo viaggiare sono appassionata di arte, musica, scrittura, libri e ovviamente di fornelli! Mi chiamo Barbara vivo in Oltrepo Pavese, terra dalla forte vocazione enogastronomica e dalla forma a grappolo d'uva, dove la buona cucina e il piacere del vino allietano i palati. Da bimba la mia stanza dei giochi era la cucina di nonna Franca, che mi ha trasmesso la passione per pentole e ricette. E’ da lì che tutto ebbe inizio. Così da sempre cucino per hobby e con passione e comunico per professione, sono giornalista freelance e amo scrivere e raccontare le ricette che realizzo. Dalla passione per i fornelli è nato Crema&Amarena, la mia cucina ‘’social’’ dove creo e condivido le emozioni di un buon piatto con il pubblico del web. Crema&Amarena lo trovi su Facebook e Instagram e sul canale Youtube dedicato. Se vorrai inviarmi la tua ricetta, la prima domenica di ogni mese ne pubblicherò una scelta tra quelle ricevute, realizzerò un video che vedrai pubblicato sul sito di Napoliflash24 con il nome della lettrice. L’indirizzo a cui mandarla è il seguente: crema.amarena75@gmail.com. Sei pronta? Let’s cook together!

Post correlati