Già gli studi condotti di disinquinamento su  Cernobyl  ce ne hanno data notizia, la Dracena impiegata nella zona forestale come “assorbente ” degli effetti radioattivi, e per i campi elettromagnetici, ci corre in aiuto a noi popolo dei computer, dei telefonini, della TV, ne riduce gli effetti dei campi elettromagnetici, e, assorne l’inquinamento da benzene,formaldeide,tricloroetilene, rilasciati dalla plastica negli ambienti chiusi.

E’ una piantina piccola facile da curare, non ingombrante da posizionare vicino a noi e al computer, oppure a fianco del televisore, ha un costo contenuto, circa 18 €, Può essere inoltre esposta anche all’aperto basta però che venga fatta molta attenzione poiché se la pianta dovesse stare all’ esterno ha bisogno di una cura leggermente diversa e più delicata rispetto a quando la pianta della dracena si trova al chiuso. Per quanto riguarda l’esposizione si consiglia che essa non venga esposta troppo al sole ma che abbia una temperatura abbastanza mite e non vada così a creare troppi problemi durante la sua crescita. Questa pianta però non ha bisogno di particolare cura poiché è in grado di salvaguardarsi anche da sola

dracena

Personalmente la trovo veramente brutta!!! Ma in una versione piccola è veramente utile per gli ambienti chiusi in cui viviamo, ricordiamoci che qualsiasi apparecchio elettronico dispensa campi elettromagnetici!!!

la vostra psico-terra-peuta

🙂

edwigemormile.com