Le mie scelte personali, professionali e politiche sono sempre state dettate dal perseguimento della giustizia e del bene pubblico. Anche in questo caso ero certo che Sandro sarebbe stato il senatore giusto, quello PER Napoli, quello delle battaglie di una vita. Anche stavolta abbiamo agito con successo, nella scelta della persona e del metodo. Avanti così e buon lavoro a Sandro, uomo libero e coraggioso!”.

E’ questo il commento postato su Facebook dal sindaco, Luigi De Magistris, il giorno dopo la vittoria di Sandro Ruotolo alle elezioni suppletive con cui si è votato per eleggere un senatore al posto di Franco Ortolani, eletto con il Movimento 5 Stelle nel marzo 2018 e deceduto nel novembre scorso. Il giornalista anticamorra ha vinto con il 48,45% delle preferenze, seguito da Luigi Napolitano (M5s) con il 23 % e da Salvatore Guanci (centrodestra) con il 21%. Il sindaco parla di una “grande soddisfazione per un uomo autonomo, libero, coraggioso e onesto che rappresenterà Napoli nella sua fierezza, nelle sue battaglie alle discriminazioni territoriali“.

Nel discorso tenuto davanti alla webtv comunale, lascia trasparire l’entusiasmo di chi ha avuto lo sguardo lungimirante nel puntare sin dalla prima ora sulla persona giusta, che definisce “un antifascista, antirazzista e anticamorra, su cui sono confluite forze politiche, cittadini, movimenti, associazioni, perché è un uomo che ha unito e non ha diviso“. E sulla bassissima affluenza alle urne, attestatasi al 10%, dice che questo non sminuisce il valore politico delle preferenze espresse per il neosenatore, perché “un’affluenza più alta avrebbe rafforzato la scelta per Sandro Ruotolo. Poi, c’è da considerare la tenuta importante del Movimento 5 Stelle: lascia intendere che in tanti vogliono un percorso verso una coalizione civica regionale. Le destre sono state sconfitte. Da oggi tutti possiamo essere più soddisfatti e carichi politicamente, perché abbiamo ottenuto una grande vittoria. Mi metto d’impegno per costruire una coalizione civica regionale e governare nell’interesse dei campani in modo corretto trasparente e pulito forte e credibile la Regione Campania“.