Nel pomeriggio di ieri i carabinieri della Forestale di Marcianise sono intervenuti a Castel Volturno, località “Pinetamare”, alla via Potenza, per cumuli di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi quali pneumatici con cerchioni di mezzi agricoli, rifiuti plastici e ferrosi, raee, e onduline presumibilmente in cemento amianto andati in fiamme.

Sul posto anche vigili del fuoco di Mondragone, che hanno assicurato le operazioni di spegnimento, particolarmente difficoltose a causa la tipologia dei rifiuti dati alle fiamme. Sull’area, di circa 1500 mq, era stato realizzato un deposito incontrollato di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi derivanti dall’esercizio di un allevamento di bufale, numerosi nella zona.

Il proprietario del terreno non è stato in grado di fornire alcun documento utile a ricostruire la presenza e la gestione dei rifiuti pericolosi e non pericolosi ivi presenti. I militari hanno sequestrato l’area, completamente recintata, su cui si trovava un cumulo di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi andati in fiamme e deferito in stato di libertà il proprietario per i reati di gestione illecita di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi e loro combustione illecita ai fini dello smaltimento.