SI è conclusa con il lieto fine la vicenda della 12enne di Rieti scomparsa ieri mattina. La giovane era stata accompagnata a scuola dai genitori e da quel momento si erano perse le tracce. Sembra che la minore abbia raggiunto Napoli a bordo di un treno. A ritrovarla, in stato confusionale che vagava al molo Beverello, i militari della Guardia di Finanza. La minorenne si aggirava visibilmente spaesata e impaurita nella zona imbarchi per Capri. Insospettiti, i Finanzieri l’hanno avvicinata facendole alcune domande.


In un primo momento la giovane aveva chiesto ai militari i soldi per pagarsi il biglietto ed anche per questo inconsueto atteggiamento la pattuglia ha adottato le giuste cautele per capire gli esatti contorni della situazione. La dodicenne ha ricostruito sommariamente con i Finanzieri i suoi movimenti, raccontando di aver finto di entrare a scuola a Rieti dove era stata accompagnate dalla madre, per poi raggiungere la fermata dell’autobus e dirigersi verso Roma, proseguendo poi in treno per Napoli. Il suo obiettivo era quello di raggiungere l’isola di Capri. La ragazza è stata accompagnata la Caserma “Brigadiere Raffaele Denza” della Guardia di Finanza, sede del II Gruppo Napoli – Porto, dove ha atteso l’arrivo dei suoi genitori.