Sono 32 i dipendenti della ASL Napoli 2 Nord di Ischia rinviati a giudizio per numerosi reati tra cui assenteismo e peculato. I lavoratori erano stati indagati lo scorso anno dalla Procura di Napoli, dopo essere stati scoperti durante un’indagine della Guardia di Finanza durata un anno e mezzo.

I finanzieri avevano accertato che i 32 – che prestavano servizio nei dipartimenti di Prevenzione e Veterinario e tra cui figurano medici e funzionari – si assentavano dal lavoro coprendosi a vicenda con marcature false dei cartellini; uno degli indagati dopo aver timbrato si recava in chiesa, per un altro le assenze ammontano a quasi 18 giornate lavorative.

Per loro il sostituto procuratore Antonello Ardituro ha richiesto il rinvio a giudizio ed il giudice per le udienze preliminari Rossetti ha fissato al 16 marzo prossimo la data della udienza preliminare.