Si è conclusa con il lieto fine la vicenda che ha avuto per protagonista Giovanni Lanciano, il rider aggredito e derubato del suo scooter, mentre si trovava nei pressi di Capodichino, dove stava consegnando del cibo a domicilio. L’uomo, 50enne disoccupato, è stato assunto come macellaio in una catena di supermercati.

Mi ha chiamato per darmi la buona notizia e per ribadire il fatto che finora aveva sostenuto solo dei colloqui e pertanto non aveva rifiutato nessuna offerta di lavoro – racconta Francesco Emilio Borrelli che ha seguito fin da subito la vicenda del rider –. Il nuovo lavoro iniziato oggi, infatti, non si trova sotto casa sua ma a Casoria, dimostrando che tutte le cose dette sul fatto che non voleva andare a lavorare lontano da casa erano sbagliate. E’ felice e grato per questo nuovo inizio, anche se rimane molto amareggiato dalle cattiverie che sono state dette sul suo conto e dai tentativi di speculazione che qualche imprenditore ha provato a fare su di lui per pubblicizzarsi e cercare di apparire come un benefattore“, conclude Borrelli.