Viene replicato il 5 luglio nei pressi del Tempio di Nettuno del sito archeologico di Paestum il Concerto dell’Amicizia che l’Orchestra Cherubini diretta da Riccardo Muti ha tenuto venerdì sera a Ravenna.

L’evento è dedicato alla Siria e alla memoria di Khaled al-Asaad, uno dei massimi esperti siriani di antichità e già direttore del sito archeologico della città di Palmyra. Fu decapitato dal gruppo terroristico dell’Isis nel 2015, anno in cui gli integralisti islamici distrussero il sito da lui diretto. Lo annuncia la Borsa del Turismo Archeologico di Paestum, che da quei brutali eventi si dichiara molto solidale con il popolo siriano. In sostegno della sua cultura, la Bmta ha lanciato una campagna social con l’hashtag #Unite4HeritageforPalmyra, ha organizzato convegni e dibattiti e ha dedicato un premio intitolato all’archeologo siriano, l’International Archaeological Discovery Award “Khaled al-Asaad”, arrivato quest’anno alla sesta edizione. Dal 2018, queste iniziative hanno preso la forma istituzionale dell’accordo di gemellaggio tra la città di Capaccio Paestum e la cittadinanza di Palmira.

Gli organizzatori precisano che sarà possibile assistere al Concerto dell’Amicizia a Paestum grazie all’impegno alla Regione Campania, alla Camera di Commercio di Salerno, al Comune di Capaccio Paestum, al Parco Archeologico di Paestum e Velia.