Alberature messe in sicurezza dopo numerose ondate di maltempo, giostre accessibili, recinzione del campo sportivo ripristinata, dopo lo schianto di uno dei pini caduti a causa dei venti forti delle scorse settimane, lavori alle condutture effettuati, prato tagliato, numerose caditoie ripristinate“, così l’assessore al verde Luigi Felaco a proposito della riapertura di stamani del Parco Virgiliano. proseguiranno però i lavori del Comune, al fine di restituire le aree non ancora riaperte, in vista del progetto di 1.699.977 euro, finanziato dalla Città Metropolitana per la riqualificazione del parco. L’intento è quello di piantare nuovi alberi mediante i 5 milioni di euro del piano di piantumazione della città. Quest’ultimo fu promosso dalla Città Metropolitana nel gennaio 2019 ed è attivo dallo scorso ottobre, con quattro tipologie d’intervento previste: la prima tipologia riguarda la sostituzione di alberi abbattuti per problemi di sicurezza; la seconda tipologia prevede interventi puntuali di sostituzione di alberi pericolanti dopo l’abbattimento e la estirpazione delle radici; la terza categoria di intervento rende possibile la piantumazione di nuovi alberi in spazi vuoti disseminati nella città; la quarta tipologia, infine, prevede l’incremento degli alberi nei parchi cittadini, non soltanto i grandi parchi ma anche quelli municipali. Complessivamente, il piano consentirebbe la piantumazione di circa 5600 alberi e 2000 arbusti in tutta la città. Al Virgiliano “l’obiettivo è sostituire le ceppaie e piantare nuovi alberi per un parco sempre più verde e bello“.