Marino Lembo e Alessandro Scoppa, rispettivamente sindaci di Capri e Anacapri, chiedono che la riapertura delle scuole venga rimandata a dopo le elezioni regionali del 20 e 21 settembre: l’invito, rivolto innanzitutto al governatore Vincenzo De Luca, è quello di andare incontro alle problematiche strutturali tipicamente isolane. I due primi cittadini, che nella lettera congiunta sostengono in toto l’appello lanciato in tal senso dall’Anci Campania, avrebbero individuato la giornata chiave per il ritorno tra i banchi, in lunedì 24 settembre.

Se da un lato, l’osservanza delle linee guida ministeriali, come spiegano i sindaci, “renderebbe necessario addirittura avere personale aggiuntivo“; dall’altro ci si scontra con la realtà dell’isola, dove “ogni anno le nostre scuole subiscono nel completare gli organici del personale, in quanto la maggior parte partecipa a operazioni di trasferimento o assegnazione provvisoria“. Fattore, questo, che “rende difficoltoso l’avvio tranquillo dell’anno scolastico anche in momenti ordinari” concludono i due.