Nulla ad ora è riuscito a scalfisce il forte consenso del governatore uscente Vincenzo De Luca. Neppure il caso Mondragone. A dirlo è sondaggio Winpoll-Arcadia, secondo cui il presidente della Campania può star tranquillo sulla riconferma. I consensi per l’esponente del Pd sono altissimi, al 65%, a pochi mesi dell’appuntamento elettorale del prossimo 20 settembre. Cifre che fanno tremare i suoi competitor Stefano Caldoro, candidato del centrodestra, al 21,9%, e Valeria Ciarambino del M5s che si attesta al 10,9%.

Ma c’è un aspetto a dir poco grottesco, ovvero che a votare per lo sceriffo sarebbero addirittura anche i leghisti. Secondo iSole 24 Ore, infatti, il 56% di chi ha votato il Carroccio alle Europee dichiara di voler votare per De Luca. Stessa cosa per almeno il 50% grillini. Elemento determinante che ha rafforzato consenso e leadership del governatore uscente Vincenzo De Luca è stata certamente la gestione dell’emergenza coronavirus. La Campania infatti non ha mai subito un’impennata di contagi.