Da fine mese chi percepisce il reddito di cittadinanza dovrà lavorare alcune ore per il comune di Napoli. I Progetti di Utilità Collettiva sono pronti a partire. Siamo ancora nella fase 2 del Reddito che prevede l’attuazione dei PUC. La fase 3, l’incrocio domanda-offerta, è ancora lontana“, è quanto ha dichiarato Monica Buonanno, assessore alle politiche sociali del comune di Napoli, a Radio Crc Targato Italia.

La povertà, a Napoli dopo il lockdown di marzo, è aumentata, il numero di disoccupati è cresciuto notevolmente. – ha affermato la Buonanno – Molti sono rimasti senza reddito dalla sera alla mattina e questo ci ha indotti a essere rapidi nel risolvere questa tremenda problematica. Diverso, invece, il numero dei senza tetto che è rimasto invariato.

Il prossimo lunedì ci sarà un incontro tra l’assessore, il sindaco de Magistris e i disoccupati di Scampia: Il malessere che hanno manifestato i precari – continua l’assessore – possiamo solo condividerlo. A breve scadranno i diciotto mesi del Reddito di Cittadinanza.

L’assessore ha poi ricordato che il 31 ottobre ci sarà la chiusura definitiva dello stabilimento della Whirlpool in via Argine a Napoli. “Ci aspetta una lunga nottata di riunione con i sindacati per discutere di quello che accadrà il 31 ottobre. Oltre 1200 famiglie resteranno senza lavoro“.