Da controlli incrociati svolti dai carabinieri nel Salernitano, sul reddito di cittadinanza nel primo semestre di quest’anno, sono emersi diversi casi di indebita percezione a carico di cittadini. In particolare sono stati effettuati controlli a campione, su oltre 2000 cittadini percettori del sussidio e di questi 86 non ne avevano diritto.

Un risultato cui i militari dell’Arma sono giunti incrociando dati documentali e informazioni acquisite nel corso di specifici servizi di controllo del territorio con quelli forniti dai Comuni di residenza. Del reddito hanno percepito destinatari di misura cautelare personale; condannati con sentenza definitiva per reati per i quali e’ prevista la decadenza del beneficio; detenuti e ricoverati in strutture a carico dello Stato; 19 cittadini stranieri sprovvisti dei requisiti. Il danno erariale ammonta ad oltre 350 mila euro.