Recensione della settimana: “Se dio vuole”

Tommaso (Marco Giallini) è un famoso cardiochirurgo ed un ateo senza ombra di dubbio. Sua moglie Carla (Laura Morante), è  casalinga ed insieme hanno due figli Bianca, sposata con Gianni, e Andrea. Proprio Andrea è la causa  della rivoluzione familiare, quando il ragazzo, che con buoni risultati segue le orme del padre nella facoltà di medicina, annuncia di volersi fare prete. E’ stato ispirato sembra da un certo Don Pietro (Alessandro Gassman), carismatico sacerdote: Tommaso non deve fare altro che avvicinarlo, sperando di scoprire i suoi scheletri nell’armadio per mostrarli ad Andrea e fargli cambiare idea sul sacerdozio. Con un eccellente finale a sorpresa…

41875_ppl

Nella divertentissima commedia degli equivoci di Edoardo Falcone, il ‘timing’ comico è eccellente, le battute intelligenti, quella che sembrava una premessa elaborata è stata portata a termine con stile ed incredibile senso dell’umorismo. Il film riesce a trattare con eleganza e profondità il tema del divino nel quotidiano, il bisogno che abbiamo tutti di credere in qualche cosa che possa riempire il nostro vuoto esistenziale ed anche sull’importanza dell’amicizia. Incredibilmente affiatati Giallini-Gassman, per una specie di strana coppia all’italiana. Il film uscito nelle sale cinematografiche ad aprile, verrà ora riproposto nella riprogrammazione estiva;  per chi lo ha perso la prima volta è altamente consigliato per una serata all’insegna delle risate.

4/5 stelle

Simona Caruso