Any Day Now 

 “Any day now”, una meravigliosa pellicola di Travis Fine, uscita nei cinema nel 2012, e’ la storia vera ambientata in California nel 1979 di un bambino affetto da sindrome di down, senza padre, che è di peso alla mamma tossicodipendente. Una coppia omosessuale riesce per poco tempo ad ottenerne l’affidamento, tempo in cui il bambino viene colmato di affetto, di amore, di mai avuta serenità, e con enormi progressi a scuola e nella socializzazione. Ma la battaglia contro i pregiudizi, anche nella società americana, apparentemente liberale, è impresa impossibile. Un film duro, una fotografia amara della realtà, ed allo stesso tempo una bellissima storia d’amore tra i due partner, e del loro amore verso il dolcissimo bambino. Bravissimo il regista, che in modo molto imparziale, ha raccontato una storia complessa, eccezionali i due protagonisti, in particolare Allan Cumming, che scolpisce alla perfezione il suo Rudy Donatello, un uomo che alterna stati di incredibile tenerezza e stati di rabbia verso una societa’ che si dimostra fredda ed incomprensibile. Anche l’esordiente  Isaac Leyva mette alla luce un indiscutibile talento in un difficile ruolo iniziale.

any_day_now-1-1024x427

E’ un film carico di passione, umanità, fortissimi momenti emotivi che creano un’empatia immediata con il pubblico. Del resto, siamo alle prese con personaggi realisti, credibili.  ‘Any day now’, e’ in definitiva un gran bel film, una bella storia ben raccontata su un argomento molto discusso al momento: l’affidamento e le adozioni di bambini, alle coppie omosessuali, e’ trattato dal regista in maniera simpatetica ed intelligente. Naturalmente le opinioni sono tante, ma tutte con un unico comun denominatore: poter assicurare il massimo di amore e serenità ai bambini! Ma la vera domanda a cui dobbiamo rispondere e che e’ posta da questo film: amore e serenità, siamo sicuri che sia sempre prerogativa di coppie etero? La pellicola offre proprio questo, un ottimo spunto di riflessione sull’argomento, per chi ha già un opinione od anche per chi non ne ha.

Il Film puo’ essere visto in cinema d’essay, rassegne cinematografiche estive o piu’ facilmente disponibile su DVD o in streaming da siti on line.  voto 4/5. Da non perdere!