Prende il via il 9 novembre “Magie musicali” la prima rassegna di musica classica organizzata da C.F.A. Accademia Musicale dei Campi Flegrei nella chiesa del Santissimo Nome di Gesù detta di San Giuseppe (viale Capomazza) Pozzuoli. La manifestazione è patrocinata dal Comune di Pozzuoli e dall’Associazione Regionale Cori Campani e prevede l’ingresso gratuito per tutti i concerti in programma.

Sabato 9 novembre alle 18.00 inaugura la stagione il Partenope Flute Quartet formato dai maestri Gennaro VanacoreEdoardo OttaianoAngelo RuggieriCiro Scala che utilizzano tutta la famiglia dei flauti e sono sempre alla ricerca di un repertorio nuovo e raramente eseguito. Eseguiranno un originale programma che spazia tra Sorrentino, Tchaicowsky, Calbi, Aramaki, Piazzolla, Persico.

Sabato 7 dicembre alle ore 18.00 il coro Eyael città di Pozzuoli diretto da Enrica Di Martino che dal suo vasto repertorio che spazia tra spirituals e brani gospel tradizionali propone un concerto originale e tutto da scoprire. Caratteristica del coro è il rispetto delle partiture originali con interessanti riletture operate dalla maestra Di Martino

Il Coro Caserta Nove Ensemble diretto da Fortuna Cinque apre il 2020 con il concerto di sabato 11 gennaio alle ore 18.00; la formazione musicale eseguirà canti sacri intervallati da preghiere, racconti, litanie raccolti dalla memoria di nonne e mamme di una volta. Si tratta di un tesoro culturale inestimabile raccolto dall’ideatore dello spettacolo Francesco Schiano. Quelle preghiere recitate a memoria spesso in dialetto napoletano, quelle litanie nate come nenie per cullare i bambini hanno tutte un’unica derivazione: la fede in un Dio vicino alle realtà più tradizionali del nostro territorio.

Sabato 22 alle ore 18.00 sarà la volta del Trio da Camera flegreo composto da Enrica Di Martino (soprano), Gianfranco Riccio (Violino), Adriana Marzano (Pianoforte) che propongono un elegante programma di musica sacra da Vivaldi a Mozart.

Il coro Buon Pastore Ischia, diretto da Gianfranco Manfra, si esibirà il sabato 21 marzo alle ore 18.00. Fin dalla sua fondazione il Coro esegue un repertorio di musica sacra che si estende anche alla musica popolare, con un’attenzione particolare all’interpretazione di brani d’autore contemporanei, rivisitati polifonicamente dal maestro Manfra.

Sabato 4 aprile alle ore 18.00 sarà la volta del Quartetto Core che, come spesso accade nelle loro esibizioni, uniscono la musica classica ad incursioni nella musica contemporanea e propongono un repertorio da Mozart a Piazzolla.

Chiude la rassegna sabato 9 maggio alle ore 18.00 il Coro Eyael città di Pozzuoli diretto da Enrica di Martino.

Dopo i concerti sarà possibile visitare le mostre pittoriche tematiche del maestro Antonio Isabettini esposte nella cripta della chiesa; Luisa de Franchis reciterà alcune poesie.

C.F.A. Accademia Musicale dei Campi Flegrei diretto dal M° Enrica Di Martino nasce nel 1998 ed ha partecipato ad importanti rassegne in tutta Italia. Scopo della C.F.A. è la diffusione della musica e valorizzazione di talenti musicali attraverso innovative tecniche di formazione ed insegnamento che i maestri della scuola sperimentano, dopo essersi formati in ambito internazionale. Fin dalla fondazione l’Accademia ha riscosso consensi di critica e pubblico per l’attenzione dedicata alle esibizioni curate in tutti i dettagli e, soprattutto, per gli scambi con realtà musicali europee ed internazionali.

CORO EYAEL CITTA’ DI POZZUOLI fondato nel 2014 e composto da cinquanta elementi il coro città di Pozzuoli nasce quasi da una scommessa della maestra Di Martino; nel percorso di divulgazione del gospel nelle scuole, che è sempre frutto delle interazioni tra docenti, alunni e genitori, l’entusiasmo dei docenti era sempre enorme. Da questo slancio è nato il coro che vanta al suo interno diversi professionisti in diverse discipline che interagiscono con maestria arricchendo con la loro esperienza di vita la storia del coro. Tra gli obiettivi del coro c’è quello di pubblicare un libro “il canto è un diritto” dove si evidenzia che il canto corale è un’attività che non deve essere riservata esclusivamente agli eletti quindi a coloro che hanno delle potenzialità musicali ma è per tutti e che l’importante è individuare la propria collocazione per trarre i propri benefici.

MAESTRA ENRICA DI MARTINO: Diplomata in canto al conservatorio di San Pietro a Majella di Napoli vanta un’esperienza in campo nazionale ed europea; ha ricevuto infatti diversi riconoscimenti come il secondo posto Concorso G. B. Pergolesi, il primo posto al “Concorso AMA Campi Flegrei”, Borsa di Studio Silvia Geszty a Neustad in Germania, terzo posto nel “Concorso Internazionale Caruso De Lucia”. Possiede la qualifica CFP e EVT metodo per l’insegnamento del canto moderno e l’impostazione vocale per gli attori. Tantissime le collaborazioni teatrali in Italia ed in Europa. Come formatrice ed insegnante di canto opera in scuole e teatri campani da oltre venti anni.

TRIO DA CAMERA FLEGREO: La musica e la passione per la zona flegrea ha unito tre maestri, Adriana, Enrica e Gianfranco che hanno dato vita al Trio da camera Flegreo; attivo dal 2019 si è esibito in diverse manifestazioni soprattutto nella zona flegrea. I programmi compost per le varie occasioni si dimostrano sempre d’impatto e coinvolgenti in diverse occasioni il trio propone un programma di musica sacra da Vivaldi a Mozart.

PARTHENOPE FLUTE QUARTET nasce per iniziativa di quattro colleghi e amici uniti dalla passione per il proprio strumento. Questo progetto è la sintesi di quattro esperienze diverse che partono tutte dalla formazione iniziale presso il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli e proseguono con i più importanti docenti del panorama flautistico italiano ed estero. Particolarità del gruppo è l’utilizzo di tutta la famiglia dei flauti e la ricerca di un repertorio nuovo e raramente eseguito. Tutto questo ha attirato l’attenzione di affermati compositori quali Alfredo Intagliato, Enzo Amato, Bruno Persico, Luigi Del Prete, Vincenzo Palermo che sin dall’inizio dell’attività dell’ensemble hanno composto brani a loro dedicati. Prossimamente è in progetto la realizzazione di un CD che racchiude brani inediti prevalentemente di compositori di scuola napoletana.

CASERTA NOVA ENSEMBLE è una formazione corale giovanissima nata nel 2017 diretta da Fortunata Cinque coadiuvato alle tastiere dal Maestro Eugenia Troisi. La passione per il canto li spinge a sperimentare generi musicali sempre diversi. Ha già partecipato a diverse rassegne a livello regionale e nazionale: nel Teatro di Corte della Reggia di Caserta in occasione della Festa della Musica 2017, Natale 2017 nel duomo di Caserta per il Natale del 2017, nel 2018 nella rassegna ” Leopardi nelle Ville Vesuviane ” a Torre del Greco , in occasione del centenario della nascita del poeta. L’Ensemble ha partecipato alla Rassegna di Cori tenutasi a Minori a Gennaio 2019 dove gli è stato riconosciuto il 1° premio per la sezione Polifonia classica in occasione della XVII Rassegna Cori polifonici Città di Minori – Premio Francesca Mansi.

CORALE BUON PASTORE: Fin dalla sua fondazione esegue un repertorio di musica sacra che si estende anche alla musica popolare, con brani classici napoletani e spiritual, con un’attenzione particolare all’interpretazione di brani d’autore contemporanei, rivisitati polifonicamente dal maestro Manfra.

Nel maggio 2002, in occasione della visita pastorale di Papa Giovanni Paolo II sull’isola d’Ischia, la corale ha partecipato alla Santa Messa che il Santo Padre ha celebrato presso il Piazzale Aragonese di Ischia.

In aprile 2014 la corale è stata protagonista della trasmissione televisiva “La canzone di noi” in onda su TV2000. Negli anni 2014-2015 ha preso parte a diversi appuntamenti musicali organizzati nella città di Napoli.  Nel maggio 2015 ha dato vita alla I edizione della rassegna corale “Voci sull’isola”. Nel marzo 2017 insieme agli ottoni dell’ensemble “Pithecusa Brass” e all’attrice Lucianna De Falco per un testo originale di Salvatore Ronga ha portato in scena “Stabat Mater”, eseguendo composizioni originali del M° Manfra.

QUARTETTO CORE nasce come formazione da camera all’interno delle aule del Conservatorio San Pietro A Majella di Napoli.  In occasione del centenario della morte di Claude Debussy, nel 2018, il Quartetto Core decide di omaggiarlo eseguendo il celeberrimo quartetto composto dallo stesso. Da qui inizia per loro una lunga serie di concerti sul territorio. Artisti poliedrici, versatili e tutt’altro che riluttanti a cimentarsi in brani di musica leggera, ricodificando i tormentoni della pop music attraverso sonorità ed arrangiamenti sperimentali che mirano ad offrire una diversa prospettiva agli ascoltatori.  Il linguaggio sonoro si mescola a quello visivo nei videoclip di diverse cover da loro pubblicati, che portano l’hashtag #popcore, dando vita a prodotti multimediali che sfruttano le tecnologie più all’avanguardia per intrattenere il loro pubblico.