Un ragazzo di 28 anni, P. T., è stato arrestato dopo aver rapinato un’avvocatessa, ad Aversa nel Casertano. La donna era appena uscita dal tribunale di Napoli Nord quando, nei pressi di piazza Domenico Cirillo, sotto la minaccia di una pistola puntata al volto, è stata costretta a consegnare 50 euro al suo aguzzino, che è poi è fuggito a bordo di un’auto su cui lo attendevano due complici, di cui uno minorenne.

La vittima ha subito allertato la polizia che nel giro di poco ha intercettato l’auto dei fuggitivi, che hanno tentato di tamponare la vettura della polizia. Il 28enne, già noto alle forze dell’ordine, ha provato a sottrarsi all’arresto colpendo gli agenti con calci e pugni, ma è stato fermato. Con sé aveva la pistola usata durante la rapina, risultata giocattolo ma priva del tappo rosso. I due complici, riusciti a fuggire, sono stati denunciati.