Il boss della camorra Raffaele Cutolo è stato trasferito d’urgenza dal carcere di Parma all’ospedale del capoluogo emiliano, a causa del peggioramento delle condizioni di salute. Cutolo avrebbe accusato seri problemi respiratori per la cui soluzione si è reso necessario il suo trasferimento in ospedale per garantire le migliori terapie.

A riferirlo all’agenzia ANSA il legale Gaetano Aufiero. Le condizioni di salute di Cutolo non sarebbero, a detta dell’avvocato, gravi. Il capo della Nco dal 1995 si trova rinchiuso nel penitenziario della città emiliana, in regime di carcere duro al 41 bis. 

Recentemente il legale ha presentato istanza al Tribunale di Sorveglianza affinché Cutolo, che ha 78 anni, possa avere il permesso di abbracciare la famiglia al di fuori delle restrizioni del carcere duro. L’ex boss ha una figlia di 13 anni, concepita attraverso l’inseminazione artificiale con autorizzazione ottenuta dal ministero di Giustizia nel 2001.