Proprio vero che un buon libro con una buona idea di fondo è stimolo alla fantasia e all’immaginazione del lettore. Nel caso in cui il lettore sia anche uno scrittore, un buon libro può diventare fonte d’ispirazione. E’ proprio questo dunque il caso dell’ultimo romanzo di Giulio Perrone ” Consigli pratici per uccidere mia suocera” (Rizzoli) che ha stimolato gli scrittori dell’Officina a prodursi in svariate soluzioni. Alcune cattivissime, altre semplicemente divertenti.

Questa settimana leggiamo Lucia Montanaro e… giudicate un po’ voi.

Dura…a morire

Dopotutto potrebbe crederci, è sufficientemente stupida, sufficientemente illusa, sufficientemente presuntuosa!

Certo i suoi settantasei, cinquantasei dichiarati, li porta bene;

Tutta un cinguettare e un saltellare fra corsi di aerobica, shiatsu, biostimolazioni e shopping compulsivo…

Finalmente ho trovato la soluzione al mio più grande desiderio: come uccidere mia suocera.

Raul è l’uomo che mi serve; giovane, bello, vigoroso, soprattutto mercenario e senza scrupoli.

Mi sento sollevato, quasi un benefattore!

Chi non vorrebbe finire i suoi giorni perso in un ultimo ululato di piacere?

Costa caro Raul, ma che importa se a pagare saranno i soldi che mi lascerà in eredità!

La furba malefica ha abboccato in un attimo:

un giro di ballo con stretta sapiente, due paroline sussurrate all’orecchio con conseguente brivido alla colonna osteoporotica, e il gioco ha inizio, dopo solo due ore, nella studiata luce soffusa della sua casa.

…ma quanto resisti vecchia Amelia, sono in pena per Raul,

temo che questi ritmi da mille e una notte possano infartuare lui.

….non mi lasci alternativa Amelia mia, devo farlo!

Semplice e profumata adrenalina spray, un aiutino alla tua ostinazione.

Anche al poveraccio conviene; certo, dietro congrua ricompensa,

…piano B: Raul il matador e due spruzzi chimici accelerano il tuo battito e il tuo desiderio in un mix, ahimè definitivo.

Mi lasci così, piccina; serenamente, felicemente, mentre un sorrisone riempie il tuo viso mostrando fino all’ultima protesi al titanio, finalmente, stramazzi al suolo.

Lucia Montanaro

 

A proposito dell'autore

Enza Alfano

Post correlati