Ancora una vittoria, la quinta consecutiva in campionato per il Napoli che non si ferma più; successo agevole per i ragazzi di Gattuso che divertono e si divertono. Segna subito Mertens con il cucchiaio poi il Napoli spreca e Petagna (sì proprio lui) fa 1-1; qualche minuto dopo Callejon firma il nuovo vantaggio con un diagonale secco dopo illuminante servizio di Elmas. Nel finale di tempo i partenopei trovano pure il 3-1 con Insigne ma il Var annulla per off-side di Mertens autore dell’assist. Arriverà al 78′ il terzo gol con Younes al primo pallone toccato, di testa, su lancio al bacio di Fabian. Il Napoli vince e si avvicina al quinto posto, per il quarto non c’è storia, l’ Atalanta non conosce ostacoli!

MERET 6: inoperoso, deve inchinarsi al sinistro ravvicinato di Petagna. È una serata relativamente tranquilla ma trova il modo per farsi apprezzare su un tiro velenoso nell’angolino dalla distanza.

HYSAJ 6: l’albanese fa rifiatare Di Lorenzo e disputa una partita attenta ed anche propositiva a tratti. Buona l’intesa con Callejon.

MAKSIMOVIC 6,5: nonostante il poco lavoro da sbrigare non perde mai la concentrazione. Non molla un centimetro e pure a tempo scaduto intercetta di testa un filtrante insidioso.

KOULIBALY 6: non riposa Kalidou, se vogliamo un po’ a sorpresa. Lotta e sgomita con Cerri e Petagna senza mai demeritare… Al suo posto nel finale MANOLAS S.V.

MARIO RUI 6,5: il portoghese conferma di essere pedina sulla quale contare anche in futuro. Affidabile. A 10′ dal termine entra GHOULAM S.V., giusto il tempo per provarci su punizione respinta da Letica.

ELMAS 6,5: nel primo tempo è straordinario ricamatore della manovra azzurra. Si esalta nel giro palla e soprattutto nel fraseggio stretto. Suo l’assist illuminante per il gol del 2-1 di Callejon.

LOBOTKA 6,5: era atteso lo slovacco, finalmente con l’occasione di disputare una partita per intero. E non tradisce il centrocampista che svolge bene il compito di schermare la difesa ma con una qualità nell’uscita palla al piede non comune a tutti.

FABIAN RUIZ 7: in alcune occasioni sbaglia la misura del passaggio o eccede per sufficienza. Però quando decide di illuminare è devastante ed in effetti gli bastano 3 minuti per regalare l’assist del vantaggio a Mertens con una lucidità disarmante. È incantevole vederlo destreggiarsi tra gli avversari con quel suo fare fiero e consapevole… Completa la prestazione con l’altro assist per Younes.

CALLEJON 6,5: un tuffo nell’era sarriana quando lo vedi scambiare ad occhi chiusi con Hysaj o cercare ripetutamente l’imbucata per sorprendere gli avversari alle spalle. Ed in un’occasione buca la difesa spallina quando sigla il 2-1 con un diagonale imparabile. Cala nella ripresa fino a quando esce per YOUNES 6,5 il quale ha un impatto devastante: al primo tocco segna il 3-1 poi è una spina nel fianco degli avversari andando vicino anche alla doppietta.

MERTENS 6,5: non aveva segnato ancora alla squadra emiliana e quindi si attrezza subito e con uno scavetto dopo tre minuti sfata il tabù. Si diverte a dare spettacolo scambiando ad alta velocità soprattutto con Insigne al quale consegna pure un pregevole assist per quel 3-1 annullato al capitano. Anche il belga si spegne via via nella ripresa fino al momento di fare spazio a MILIK 6, il polacco ha un buon impatto e si fa apprezzare per le sponde ai compagni.

INSIGNE 6,5: ennesima prova maiuscola di Lorenzo che si diverte a pennellare per i compagni e deliziare nel fraseggio. Il Var gli annulla un bel gol, nella ripresa Gattuso lo tira fuori per concedere spazio a LOZANO 6,5, una nota positiva il messicano, immarcabile quando si aziona e parte ad alta velocità. Potrebbe realizzare un gol alla fine di una esaltante fuga ma arriva stanco alla conclusione.

GATTUSO 6,5: Ringhio attua un massiccio turn-over senza che la squadra smarrisca mordente e identità. Quinta gara consecutiva vinta in campionato: il Napoli ha imboccato la strada giusta…