Debutta sul palco del Teatro Cilea e sarà fino al 26 gennaio, il nuovo esilarante show di e con Paolo Caiazzo e Federico Salvatore, dal titolo Quelle Pizze Diventano (Azz & Caiazz due caffè senza tazz)”. Questo è il primo di 4 appuntamenti  teatrali parte dell’abbonamento “Quadrifoglio”, lo spettacolo è parte di un’iniziativa che vuole “…avvicinare i giovani al teatro, ed unire diverse generazioni attraverso le proposte del teatro”, ha spiegato Nando Mormone, uno dei patron del Teatro Cilea. 

Ma veniamo allo spettacolo di ieri sera, il cui titolo è “un affettuoso omaggio ad una delle frasi storiche della comicità partenopea. Nel pieno rispetto di quella tradizione, un cantastorie ed un attore, mettono la loro maturazione artistica al servizio dello stesso spettacolo“ – dicono le note dello show -. Infatti lo spettacolo, che si avvicina come stile al recital, è un viaggio divertente, ma mai superficiale, tra cavalli di battaglia e pezzi inediti dei due artisti che invadono a tratti il repertorio dell’altro offrendo spunti per la riflessione, emozioni e tanto divertimento. 

Lo spettacolo inizia intonando le note della vecchia canzone “C’eravamo noi incontrati per fatal combinazion” che danno lo spunto ai due artisti per raccontare in maniera umoristica il loro fatale primo incontro, incontro che ha portato ad una lunga cooperazione e ad una profonda amicizia. Lo show è un continuo alternarsi di esilaranti sketch di Caiazzo e divertenti canzoni di Salvatore come “Cucurrucucu tetè”, e la bella, ma amara canzone dedicata a Napoli ed a San Gennaro. Caiazzo da il suo meglio nello sketch del cuoco giapponese abilmente spalleggiato da Salvatore, nel video parodia di “Gomorra”: “Vendicameli” diviso in tre episodi, e concludendo con il suo cavallo di battaglia “Cardamone”. Tanto per citare alcuni degli sketch del comico di San Giorgio a Cremano, che da sempre offre una comicità intrisa di intelligente ironia e sottili giochi di parole. Una veloce, ma frizzante scorribanda nella musica della macchietta napoletana è stata la proverbiale ciliegina sulla torta, in uno spettacolo condito con continue interazioni improvvisate con il pubblico, ed un timing, ritmo e complicità tra i due protagonisti, sintonizzati alla perfezione.

Azz e Caiazz” è così il titolo perfetto per questo esilarante spettacolo tutto da vedere: è l’emblema dello spirito di due napoletani che “concepiscono la goliardia come segno indelebile di libertà e come un segno permanente di infantile trasgressione“, come si legge nella presentazione dello show.

Oltre Paolo Caiazzo e Federico Salvatore, i prossimi appuntamenti dell’abbonamento Quadrifoglio vedranno protagonisti artisti del calibro di Simone Schettino, Peppe Iodice e Valentina Stella.

TEATRO CILEA

Via S. Domenico 11 – tel. 081 7141801 – 081 7141508

http://www.teatrocilea.it/

Dal 24 al 26 gennaio 2020 

Paolo Caiazzo e Federico Salvatore in

Quelle pizze diventano 2 – Azz e Caiazz 2 caffè senza tazz“