Verrà proiettato domenica mattina alle 9,30 nell’aula sociale della fabbrica Whirlpool il film di Nanni Loy “Le Quattro giornate di Napoli“. Prenderanno parte all’iniziativa anche i rappresentanti del “Festival del cinema dei diritti umani di Napoli” che animeranno un approfondimento storico sulle quattro giornate, confrontate con la lotta dei lavoratori Whirlpool contro la dismissione dello stabilimento di via Argine. La lotta per il lavoro vista come una vera e propria ‘Resistenza’. Ma questa è solo una delle tante iniziative promosse da Palazzo San Giacomo e in particolare dall’assessora alla Cultura Eleonora de Majo.

Presente una delegazione dell’Anpi con testimonianze e racconti dalla viva voce dei protagonisti” e l’assessora al Lavoro Monica Buonanno. Sarà presentato anche il libro Storie in centrifuga- Napoli non molla! degli scrittori Lorenzo Rossomandi e Rossana Germani, sulla vertenza dei dipendenti della Whirlpool Italia. All’evento dal titolo: “La resilienza dei lavoratori”.

E sempre domenica nel convento di San Domenico Maggiore, quando il Comune e il presidente dell’Anpi Antonio Amoretti consegneranno simbolicamente una medaglia in collegamento streaming ad Alessandro Orsetti, il papà di Lorenzo, il partigiano morto combattendo per la causa curda. Previsto nel corso della serata un intervento del professore Guido D’Agostino, presidente dell’Istituto campano per la Storia della Resistenza, dell’Antifascismo e dell’Età Contemporanea ” Vera Lombardi”. Ieri invece al Maschio Angioino è stata svelata la lapide appena restaurata su cui è incisa la motivazione del conferimento alla città della medaglia d’oro al valor militare.