Il mondo del web non ha intenzione di lasciare andare via così tanto facilmente lo scugnizzo napoletano amante del blues più famoso al mondo, perchè è a lui che bisogna ringraziare per aver fatto conoscere la bellezza nascosta di una città così tanto criticata ..adesso tocca ai partenopei ricambiare il favore!
Con una petizione che gira su facebook, si chiedeva di intitolare Piazza Garibaldi a Pino Daniele, ma il mondo del web ha poi pensato di cambiare la destinazione della raccolta di consensi, così da pensare all’aeroporto internazionale di Napoli: “Pino Daniele International Airport”.
La proposta è partita dalla considerazione che mai come adesso Piazza Garibaldi rappresenti simbolo di degrado per la città e sicuramente non d’orgoglio, per il cantautore che ha da sempre provato nei confronti della sua città un amore tormentato…ma come diceva Pino:
”Aspiette che chiove
L’acqua te ‘nfonne e va
Tanto l’aria s’adda cagna”.
Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, si è mobilitato indirizzando una lettera all’ingegnere Gennaro Bronzone, direttore dello scalo, tenendo così fede alla parola data durante l’esposizione della salma a ”piazza grande”:
«Non basta il lutto cittadino,metteremo a punto iniziative importanti, grandi e originali perché lui è unico. Faremo qualcosa di adeguato alla sua grandezza».
Il sindaco non si limita ad una strada o una piazza , così scrive:
«Per rendere omaggio alla sua immensa arte e sancire il legame profondo con Napoli e i napoletani le chiedo  di esaminare la possibilità di intitolare il nostro scalo aeroportuale di Capodichino a Pino Daniele. Ciò rappresenterebbe per tutti i visitatori italiani ed esteri un fattivo e concreto esempio di come la Città, con l’Aeroporto Pino Daniele, ne conserverebbe la memoria in modo indelebile».

A proposito dell'autore

Post correlati