Lunedì 8 febbraio la “Casa della Cultura e dei Giovani” di Pianura,
ha inaugurato alla presenza del Sindaco Luigi de Magistris, e dell’Assessore ai Giovani Alessandra Clemente il primo studio di registrazione comunale per i ragazzi della Città di Napoli. All’inaugurazione era presente anche Pino Imperatore, dirigente del servizio giovani e pari opportunità presso il Comune di Napoli. Lo studio è stato intitolato a Pino Daniele.  Il centro, tuttavia,  svolge diverse attività e si impegna nella formazione dei giovani non solo in campo musicale, ma anche in altre aree con workshop, corsi, sale per lo studio e la lettura. Il centro è aperto h 24.

image

Lo studio di registrazione, gratuito per giovani dai 16 ai 29 anni è
stato creato nell’ambito delle azioni tese al rafforzamento
della Rete dei Centri Giovanili Comunali dall’Assessorato ai giovani, quali centri di cultura per combattere ogni forma di disagio e marginalità, a sostegno dei talenti.

image

Il progetto comunale nasce dall’appello pubblico, promosso dal
Consigliere Municipale Luigi Felaco e firmato da centinaia di giovani musicisti della città. L’associazione giovanile
Articolo 45”, presieduta da Claudio Manfra, gestirà il progetto.

image

“La prima sala di registrazione gratuita della Città è un
segno della fortissima volontà del Comune di Napoli di creare
opportunità concrete per i giovani e puntare alla valorizzazione delle
periferie e dare una possibilità ai giovani di talento. Questo spazio di
eccellenza gratuito, darà la possibilità ai giovani di esprimere al meglio se stessi attraverso una
delle più grandi passioni dei napoletani: la musica”, dichiara nel suo comunicato l’Assessore ai Giovani Alessandra Clemente.

Il centro è situato in via Comunale Grottole, Pianura.

image

Per i servizi e come accedere alla “Casa della Cultura” clicca qui sotto: