A due anni di distanza dall’uscita del primo volume di saggi Spogliando modelli e alzando lumi, Gianni Papi pubblica una seconda raccolta di contributi relativi alle sue ricerche su Caravaggio e l’ambiente caravaggesco a Roma e a Napoli. Anche il titolo (altra citazione del Bellori), evoca un’ideale continuità con il precedente volume.
Giovedì 5 Ottobre alle 17.30, presso il Museo Filangieri in via Duomo 288, presentazione del volume 
“Entro l’aria d’una camera rinchiusa. Scritti su Caravaggio e l’ambiente caravaggesco” di Gianni Papi; interverranno con l’autore Viviana Farina e Gianluca Forgione.
Il volume è edito da ARTSUDIOPAPARO – Napoli
Lo studioso torna a discutere e a riaffermare l’autografia caravaggesca della versione dell’Ecce Homo conservata presso il Santuario del Bambino Gesù di Praga ad Arenzano, da collocare nel periodo siciliano del Merisi. Il cuore del volume è costituito da un blocco di ben sei interventi che vertono sulla fase giovanile di Ribera.
Fra gli altri temi trattati si segnala la presentazione di nuovi dipinti di Bartolomeo Manfredi, Nicolas Tournier, Giuseppe Vermiglio, Pietro Paolini, Giovanni Ricca, Pietro Ricchi.
Un spazio ulteriore hanno gli artisti olandesi: Gerrit van Honthorst – di cui si discute dopo la mostra monografica degli Uffizi del 2015 – e
David de Haen, al cui catalogo vengono operate importanti aggiunte.