I protagonisti partono verso Melbourne con la formula del Working Holiday Visa, un visto temporaneo valido fino ai trent’anni.
Giunti a destinazione scoprono che superare i Security Border australiani è più difficile di quanto si aspettassero e che è spietata la concorrenza tra gli emigrati. Costretti ad accettare le condizioni imposte dal loro status, si adattano così ad ogni tipo di occupazione, in attesa di una svolta che, nel frattempo, logora la loro relazione. A complicare le cose ci pensa Agata, una lontana parente, che nel suo mix di inglese e dialetto calabrese li introduce nel mondo contraddittorio degli italo-australiani. Quando mancano pochi giorni alla scadenza del loro permesso di soggiorno, una telefonata cambierà il corso del loro destino.

GATE 457 è letteratura di viaggio, reportage e insieme un vademecum per quanti siano decisi a emigrare, perché tutto ciò che scritto è accaduto davvero. Di particolare interesse è la prospettiva sull’emigrazione che l’autore, di famiglia pugliese ma nato e cresciuto a Torino e che attualmente vive e insegna letteratura alla International school di Lago Patria (NA), è riuscito a rendere. Ci auguriamo di aver suscitato il vostro interesse e vi aspettiamo per la presentazione sabato 28 ottobre presso la libreria UBIK sita in via Benedetto Croce, 28, Napoli ore 18:00. Interverrà Carlo Ziviello, socio della casa editrice ‘Ad est dell’equatore’.