RASSEGNA DI MUSICA E TEATRO PER L’ACROPOLI E LA FORESTA DI CUMA

L’Acropoli di Cuma è già di per sé luogo magico, potente.
Dopo tremila anni di storia si respira ancora lì la persistenza del Mito e si avverte anche con certezza che il Monte è da sempre un posto sacro, anche da prima dello sbarco dei calcidesi.
Ad inizio rassegna, come ogni anno, il caldo saluto delle lucciole,un caleidoscopio di lumelle, una costellazione in terra.


Un salto nella bellezza e cultura per l’estate Napoletana grazie alle performance teatrali singolari e di spiccata qualità programmate. La rassegna, curata da Guido Liotti e Livia Berté, prende vita il 9 Giugno per concludersi la prima settimana di Settembre. Oltre ai ben consolidati spettacoli itineranti su Mito e magie naturali curati dalla regia di Guido Liotti si affiancheranno per questa edizione una serie di ospiti d’eccezione tra cui Enrico Iannaccone, regista vincitore del David di Donatello, Francesco Casale con la performance visiva e musicale dedicata alla Sibilla e Livia Berté . La musica di qualità farà da padrona di questa edizione con formazioni diverse che si esibiranno in luoghi diversi della Foresta Regionale e dell’area archeologica. In un rapporto invertito, rispetto alle proposte di spettacolo, la danza e la prosa accompagneranno con leggerezza e con soluzioni diverse queste kermesse musicali.
I gruppi in concerto sono tutti legati da una grande passione per la naturalità e per la ricerca del genius loci, oltre che da una selezione attenta di sonorità da definire semplicemente eleganti: un equilibrio sottile tra generi diversissimi che ben si armonizza con i luoghi.

La rassegna viene come sempre resa possibile grazie alla direzione del Parco Archeologico dei Campi Flegrei MIBACT e della Foresta Regionale di Cuma – Regione Campania, patrocinata dal Comune di Pozzuoli e dal Comune di Bacoli. Sostiene anche le due reti/progetto #savecuma ed Il Bosco e la Duna e vede la proficua collaborazione di #gentegreen oltre all’aiuto esperto di Francesco Escalona già Presidente del Parco dei Campi Flegrei.


Si prega il gentile pubblico di arrivare sul sito 15 minuti prima dell’inizio di ogni singolo evento per assicurare una scorrevole riuscita dell’esibizione.
Ingressi previsti o dal Parco archeologico di Cuma, o dalla foresta di Cuma a seconda dell’allestimento di ogni singolo spettacolo.
Per info contatti e prenotazioni 3914143578/3334666597/3926866064
losguardochetrasforma@gmail.com


Nello specifico queste le date della rassegna
GIUGNO:
10 e 11 Giugno ore 18,30 TEATRO DI PAESAGGIO in Foresta Regionale di Cuma “Dalla selva alla Duna” tra le lucciole -passeggiata spettacolo sul Mito con cena a tema e sostenibile regia di Guido Liotti.
16 Giugno ore 20,00 STAGIONE CONCERTI. Belvedere dell’Acropoli – parco archeologico “Gatos do Mar”. (Ing Acropoli, Parco archeologico di Cuma).
17 giugno ore 18,00 TEATRO DI PAESAGGIO con partenza e ritorno in Foresta Regionale di Cuma “Dalla selva all’Acropoli” tra le lucciole -passeggiata spettacolo sul Mito con cena a tema e sostenibile regia di Guido Liotti. (Ing foresta).
21 Giugno ore 19.00 Belvedere dell’Acropoli – parco archeologico “Le voci del solstizio”, viaggio nelle tradizione a cura di Livia Berté, musiche di Gianluca Rovinello. (Ing Acropoli, Parco archeologico di Cuma).
23 Giugno dalle ore 18.00 tra Parco archeologico (Antro) e poi in Foresta Regionale di Cuma fino a notte fonda : “La sibilla è tornata”, spettacolo di teatro ed arti performative a cura di Francesco Casale e Guido Liotti.
24 Giugno ore 19,00 STAGIONE CONCERTI Belvedere dell’Acropoli- parco archeologico “Luce ‘e stella” concerto di Giovanna Panza con Edo Puccini (chitarra) e Pasquale Nocerino (violino). (Ing Acropoli, Parco archeologico di Cuma).


LUGLIO:
7 ed 8 Luglio ore 20,00: Foresta Regionale di Cuma (faro romano) “Malia”, spettacolo teatrale sull’inquisizione nel ‘600. Regia di Livia Berté. (Ing foresta).
14 luglio dalle ore 19,00 STAGIONE CONCERTI Belvedere dell’Acropoli – parco archeologico concerto di Daniela Fiorentino. (Ing Acropoli, Parco archeologico di Cuma).
16 Luglio dalle ore 19,00: STAGIONE CONCERTI Belvedere dell’Acropoli – parco archeologico concerto di Alfredo Rizzi (Piano) &Giovanna Panza con prosa e danza. (Ing Acropoli, Parco archeologico di Cuma).
21 e 22 Luglio ore 19.00: Belvedere dell’Acropoli – parco archeologico “Il divino utensile”, spettacolo teatrale per la regia di Enrico Iannaccone.


AGOSTO:
3 Agosto ore 18.00: TEATRO DI PAESAGGIO con partenza e ritorno in Foresta Regionale di Cuma “Dalla selva all’Acropoli”, passeggiata spettacolo sul Mito con cena a tema e sostenibile regia di Guido Liotti. (Ing foresta).
31 Agosto ore 18.00 Tra Foresta Regionale e Acropoli – parco archeologico di Cuma. E’ TEMPO DI INCANTESIMI IN FORESTA spettacolo di prosa musica dal vivo e danza per la regia di Guido Liotti.


SETTEMBRE:
3 settembre ore 18.30 Tra Foresta Regionale e Acropoli – parco archeologico di Cuma E’ TEMPO DI INCANTESIMI IN FORESTA spettacolo di prosa musica dal vivo e danza per la regia di Guido Liotti.
9 e 10 Settembre ore 18,30 Belvedere dell’Acropoli – parco archeologico prosa, musica e danza spettacolo tratto da un racconto di Francesco Escalona. (Ing Acropoli, Parco archeologico di Cuma).
Infine, su richiesta, la possibilità, nelle domeniche mattina è prevista la possibilità di prendere parte insieme ai propri bambini allo spettacolo “Alla ricerca del Mago di Oz” La città di Smeraldo è la foresta in cui camminiamo Liberamente tratto da Il meraviglioso mondo di Oz di L.Frank Baum.

Note brevi su alcuni spettacoli:
Lungo il percorso che affianca anche la Crypta Romana il pubblico assisterà alla performance DALLA SELVA…ALL’ACROPOLI a cura de “Lo Sguardo che Trasforma”. Dal crepuscolo alla notte Cesare Pavese ci accompagna lungo i sentieri dell’essere alla ricerca
del mito con racconti a tratti nostalgici ma che ritrovano sempre un rinnovato entusiasmo.
Figure evanescenti: driadi ninfe e sacerdotesse appaiono agli spettatori durante il cammino che segue due percorsi dello spirito che si intersecano tra di loro, il passaggio di consegne tra il sole e la luna e quello che tende alla ricerca della via di mezzo tra oracoli di pizie e
indirizzi di vita da noi generati. Prosa, musica ,danza, natura , archeologia e cibo sano gli ingredienti di questa avventura dello spirito.

LA SIBILLA E’ TORNATA da un’idea di Francesco Casale .Un percorso di suoni, voci, suggestioni visive, movimenti, musiche alla ricerca della Sibilla. I “neo adepti” accoglieranno i “postulanti” in una sorta di percorso iniziatico che porterà ognuno a consultare la Pizia, pronta a rispondere con i suoi misteriosi vaticini. La performance sia Sabato che Domenica sarà sempre affiancata da brevi estratti del percorso teatralizzato sul mito con teatro prosa e musica dal vivo a cura degli altri artisti de Lo Sguardo che Trasforma. La performance della Sibilla nasce da un’idea di Francesco Casale, con la direzione artistica e l’organizzazione di
Francesco Casale e dallo stesso Guido Liotti curatore della rassegna.
IL DIVINO UTENSILE, testo e regia di Enrico Iannaccone, mette in scena il surreale dialogo tra uno psichiatra e il Mito della Storia, incarnato da una giovane donna delusa dal comportamento dell’uomo contemporaneo, pronto a sfruttarla a proprio vantaggio
rinnegandola o rimpiangendola senza mai realmente analizzarla.
MALIA: CACCIA ALLE STREGHE Spagna, 1600, il borgo di Logrono, piccolo e tranquillo paese dell’entroterra medievale, diventa “palcoscenico” di una storia tutt’altro che comune.
E’ il tribunale dell’Inquisizione a sbarcare improvvisamente tra le mura di tufo e legno ed a sconvolgere la vita della povera gente imponendo la propria coercizione. Amore, morte e sortilegi di antiche culture cullati in un paesaggio d’eccezione.

INDICAZIONI PER RAGGIUNGERE I LUOGHI:da Napoli il Parco archeologico e la Foresta Regionale si raggiungono prendendo la tangenziale di Napoli e uscendo a Cuma. Bisogna poi proseguire in direzione Roma e svoltare all’incrocio di Arco Felice lungo la strada Provinciale 43. Al secondo incrocio si deve svoltare a destra e percorrere la strada
Provinciale 21, via Cuma -Licola. Mantenendo la sinistra rispetto al cancello degli scavi si trova l’ingresso del Parco Archeologico Per gli appuntamenti in Foresta Regionale di Cuma (appuntamento stazione circumFlegrea di Cuma centro visite) una volta arrivati di fronte al cancello degli scavi di Cuma si svolta a destra e dopo pochi metri, al secondo incrocio si
deve svoltare a sinistra lungo l’alberata via della Colmata, per poi svoltare nella prima traversa a sinistra.
N.B. a partire dall’incrocio Arco Felice sono presenti anche cartelli stradali appositi con il logo della Foresta: un elefante. Per alcune date saranno previste alcune corse speciali della circumfLegrea con partenza e ritorno dalla stazione di Montesanto e l’accesso al sito
archeologico direttamente dalla stazione di Cuma (costo del biglietti a parte).