Lutto cittadino è stato proclamato per la giornata odierna dal sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia “interprete dei sentimenti e del cordoglio dell’intera cittadinanza”. Oggi infatti saranno celebrati a Trieste i funerali solenni dei due agenti di polizia Pierluigi Rotta, originario di Pozzuoli e del suo collega, Matteo Demenego, uccisi nella sparatoria del 4 ottobre scorso nella Questura del capoluogo friulano. I feretri ieri pomeriggio sono stati scortati da auto della polizia e hanno raggiunto la questura intorno alle 17.45. Ad attenderli c’era il picchetto d’onore della Polizia di Stato e, tra gli altri, rappresentanze di Vigili del fuoco, volontari della Protezione civile, agenti della Polizia locale, Capitaneria di Porto, operatori del 118, Guardia di Finanza, Carabinieri. A Trieste c’era anche il Capo della Polizia Franco Gabrielli che ha incontrato i famigliari degli agenti.

Intanto a Pozzuoli il sindaco Figliolia ha disposto che tutti gli edifici pubblici espongano per oggi la bandiera a mezz’asta ed ha invitato i dipendenti pubblici, i docenti, gli alunni e gli operatori scolastici di ogni ordine e grado, gli esercenti le attività produttive e imprenditoriali ad osservare un minuto di raccoglimento alle 11, quando inizieranno i funerali degli agenti. Questa mattina a Trieste la città di Pozzuoli sarà presente con il gonfalone del comune, mentre venerdì mattina si terrà una seconda funzione religiosa nella chiesa di Lago Patria, dove la famiglia di Pierluigi Rotta risiede. La cerimonia sarà presieduta dai vescovi delle diocesi di Aversa e di Pozzuoli.